ANIMAZIONE BANDO TRINITAPOLI
ANIMAZIONE BANDO TRINITAPOLI
Territorio

Al via il tuor per il Bando multimisura FEASR​ del​ Gal DaunOfantino

Possibilità di realizzare muove imprese

Il conto alla rovescia è terminato: parte oggi da Manfredonia (ore 17, Infopoint Gal di Piazzetta Mercato) il tour di presentazione del Bando multimisura FEASR​ del​ Gal DaunOfantino​ "5.3" (Promozione della diversificazione in attività innovative extragricole: premio alle start-up innovative)​ e​ "5.4" (Promozione della diversificazione in attività innovative extragricole, innovative e a servizio della SSL) che toccherà tutto il territorio Ofantino.

Rientra nel Piano di Sviluppo Locale a valere sulle risorse del Psr Puglia 2014/2020, ed è riservato a imprenditori, operatori, cittadini, giovani dell'Area Gal (sia per nuovi soggetti che per aziende già esistenti che intendo avviare nuovi rami d'impresa): Manfredonia, Zapponeta, Margherita di Savoia, Barletta, Trinitapoli e San Ferdinando di Puglia.
Gli altri incontri (ai quali sarà presente personale della struttura Gal per illustrare tutti i dettagli tecnici ed amministrativi), sono con ingresso libero e gratuito e si svolgeranno secondo il seguente calendario:


–​ ​ BARLETTA mercoledì 16 ottobre 2019, ore 17,​ ​ Sala Rossa del Castello (in collaborazione con l'Amministrazione comunale);
– ​ ​ TRINITAPOLI giovedì 17 ottobre 2019, ore 17, Auditorium dell'Assunta (in collaborazione con l'Amministrazione comunale).

​FOCUS BANDO MULTIMISURA GAL DAUNOFANTINO FEASR 5.3 -5.4

OBIETTIVI E FINALITA'

Intervento 5.3 – Promozione della diversificazione in attività innovative extragricole: premio alle start-up innovative.
L'intervento garantisce un sostegno all'avviamento e start – up per attività extra – agricole e concorre al soddisfacimento dei fabbisogni e al raggiungimento degli obiettivi strategici della SSL, in quanto la creazione di un nuovo contesto imprenditoriale basato sui giovani e su nuove tipologie di attività ed imprese rappresenta una base di partenza fondamentale per il successo di altri interventi quali la qualificazione del capitale umano, l'innovazione e la creazione di rapporti cooperativi tra le imprese e il territorio rurale.
Intervento 5.4 – Promozione della diversificazione in attività innovative extragricole, innovative e a servizio della SSL
Il presente Intervento è volto agli investimenti e allo sviluppo delle piccole realtà imprenditoriali in avvio nell'Area Gal. Investimenti che permetterebbero una maggiore qualificazione delle produzioni e delle vendite di beni e servizi, un incremento delle innovazioni e dei processi. L'operazione garantisce un sostegno agli investimenti nelle microimprese di attività non agricole e concorre al raggiungimento degli obiettivi strategici della SSL in quanto il sostegno concreto al tessuto imprenditoriale rappresenta un contributo alle attività di produzione ed erogazione di beni e servizi complementari all'attività agricola in un'ottica di diversificazione​
LOCALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI
Manfredonia, Margherita di Savoia, Zapponeta, Barletta, San Ferdinando di Puglia, Trinitapoli

SOGGETTI BENEFICIARI

1.​ ​ ​ ​ ​ Persone fisiche che intendono avviare una nuova impresa nell'area del Gal Daunofantino;
2.​ ​ ​ ​ ​ Microimprese e piccole imprese "non agricole" già esistenti che intendono avviare un nuovo ramo di impresa nell'area del Gal Daunofantino.​

TIPOLOGIE DEGLI INVESTIMENTI E COSTI AMMISSIBILI

Intervento 5.3 –​ L'aiuto non è direttamente collegato alle operazioni o agli investimenti che il beneficiario deve realizzare, ma viene concesso in modo forfettario quale aiuto allo start-up ed è legato alla corretta attuazione del piano di sviluppo.

Intervento 5.4 – Il sostegno, nell'ambito degli Interventi 5.3 e 5.4, è concesso per attività nell'ambito dei settori di diversificazione chiave ed emergenti dello sviluppo rurale.
I settori di diversificazione interessati sono:
1.​ ​ ​ ​ ​ creatività, cultura e turismo rurale:​ attività e servizi innovativi di impresa nell'ambito della cultura, turismo rurale, intrattenimento e tempo libero.
2.​ ​ ​ ​ ​ Bioeconomia:​ attività produttive ed economiche basate sull'utilizzazione sostenibile di risorse naturali rinnovabili e sulla loro trasformazione in beni e servizi finali o intermedi.
3.​ ​ ​ ​ ​ ambiente e green economy:​ attività produttive ed economiche basate su attività di riuso, riduzione degli sprechi e dei consumi energetici e per il riciclo di materiali e prodotti.
4.​ ​ ​ ​ ​ servizi sociali:​ servizi educativi e didattici per attività ludiche e di aggregazione destinati a diverse fasce di età e di formazione.
5.​ ​ ​ ​ ​ pubblica amministrazione:a ttività e servizi per rendere più semplice e veloce l'interazione tra cittadini e burocrazia;
6.​ ​ ​ ​ ​ artigianato
7.​ ​ ​ ​ ​ commercio: creazione e sviluppo di attività commerciali esclusivamente relative ai prodotti tradizionali e tipici del territorio
8.​ ​ ​ ​ ​ servizi TIC:​ servizi innovativi inerenti alle attività informatiche e alle tecnologie di informazione e comunicazione (TIC) a supporto della popolazione e delle imprese del territorio.

Sono ammissibili al sostegno i seguenti investimenti e voci di spesa:
·​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​costruzione, acquisizione, incluso il leasing, o miglioramento di beni immobili;
·​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​acquisto o leasing di nuovi macchinari e attrezzature fino a copertura del valore di mercato del bene;
·​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​investimenti immateriali: acquisizione o sviluppo di programmi informatici e acquisizione di brevetti, licenze, diritti d'autore, marchi commerciali;
·​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​spese generali fino ad una percentuale massima del 12% dell'importo totale ammesso

TIPOLOGIA ED ENTITÀ DEL SOSTEGNO PUBBLICO
La tipologia e l'entità del sostegno pubblico agli investimenti è così suddivisa per Intervento:
INTERVENTO 5.3 –Il sostegno è erogato sotto forma di aiuto forfettario allo start-up per un importo massimo pari ad​ € 13.000,00.
L'aliquota del contributo pubblico è pari al​ 100%​ della spesa ammessa. Il premio sarà erogato secondo la seguente modalità:
·​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​50% dell'importo, a seguito della notifica del provvedimento di concessione;
·​ ​ ​ ​ ​ ​ ​ ​50% dell'importo, a saldo, dopo la verifica della corretta attuazione del piano aziendale.

INTERVENTO 5.4 – L'aliquota del contributo pubblico è pari al​ 50%​ della spesa ammessa.
La spesa massima ammissibile a contributo per singolo progetto è fissata in​ € 100.000,00.
Il contributo pubblico è erogato sotto forma di contributo in conto capitale per un importo massimo pari ad​ € 50.000,00.
    © 2001-2019 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.