20141030 111105 2
20141030 111105 2
Territorio

Ampliato il servizio di raccolta rifiuti

L'assessore Todisco: «Al materiale riciclabile sarà aggiunto anche l'olio e i grassi esausti»

A San Ferdinando di Puglia sarà ampliata la raccolta differenziata porta a porta. A confermarlo l'assessore all'ambiente, Gaetano Todisco, che ha dichiarato: «La raccolta differenziata attivata con il sistema di raccolta porta a porta con ottimi risultati, da dicembre 2014 subirà un ampliamento aggiungendo al materiale riciclabile anche l'olio e i grassi esausti (olio cotto o fritto che resta in padella, olio utilizzato per conservare i prodotti sott'olio, olio contenuto nelle scatolette di tonno comprate al supermercato). Molti non sanno che gli oli esausti, se non smaltiti correttamente, provocano gravi danni all'ambiente poiché dal lavandino domestico e attraverso la rete fognaria raggiungono gli impianti di depurazione che vengono seriamente danneggiati e inoltre sfociano nel mare, determinando irreversibili problemi all'ecosistema». Gli effetti che procura uno smaltimento sbagliato sono: intasamento delle reti fognarie; maggiori costi di riparazione e manutenzione degli impianti di depurazione delle acque a carico dei cittadini; inquinamento delle falde; inquinamento delle acque superficiali (laghi, fiumi, mare) con danni alla flora e alla fauna.
Se si pensa che in Italia si producono circa 280.000 tonnellate di oli esausti (da cucina) che residuano dalla cottura dei cibi e dai processi di frittura, e che questi vengono generati solo al 50% da ristoranti (30%) e dal settore industriale (20%) mentre il restante 50% riguarda le utenze domestiche, allora si intuisce quanta responsabilità possono avere i cittadini in questa operazione.
Il nuovo servizio di raccolta degli oli vegetali esausti presso le sei installazioni (di seguito riportate) a San Ferdinando di Puglia dimostra il continuo impegno dell'Amministrazione Comunale per la tutela dell'ambiente. I cittadini potranno differenziare l'olio esausto riempiendo bottiglie di plastica proprie con l'olio cotto ma freddo e depositandole chiuse negli appositi contenitori presso i supermercati ubicati ai seguenti indirizzi: viale Europa angolo via Pertini – zona 167 (Supermercato DOK); via Gronchi – zona San Tommaso (Euromania); via Nazionale, 67 (Despar); viale degli Ulivi – angolo via Trinitapoli, zona PIP (Lidl); via Napoli, 38 (Despar); via S. Cassano, 22 – angolo via Cerignola (Despar). La raccolta e lo smaltimento corretto degli oli esausti sono affidati alla SIA (Società di Igiene Ambientale) e permetteranno non solo di ridurne la dispersione nell'ambiente e l'inquinamento ma anche di riciclare questi oli producendo lubrificanti, biodiesel, tensioattivi e saponi. L'Assessorato all'Ambiente e all'Igiene urbana del Comune di San Ferdinando di Puglia è fiducioso e si auspica una ricca partecipazione da parte dei cittadini che ancora una volta potranno dimostrare di possedere una coscienza ambientale, civile ed ecologica tale da accrescere le buone abitudini quotidiane attuando "buone azioni" per la salvaguardia e la tutela dell'ambiente.
    © 2001-2019 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.