Rifiuti
Rifiuti
Politica

Caos rifiuti, i sindaci chiedono l'intervento dell'Esercito

Il grido di allarme inoltrato ai prefetti e ai ministri

"Abbiamo chiesto l'intervento dell'Esercito per rimuovere i rifiuti dalle strade dei 9 Comuni del Consorzio". Francesco di Feo, componente Anci in seno all'Ager, questa mattina ha preso l'iniziativa scrivendo a Prefetti e Ministri, innanzitutto a sostegno di Cerignola e Orta Nova, le zone più colpite dalla mancata raccolta dei rifiuti solidi urbani, ormai da 5 giorni. Con lui, anche i primi cittadini di San Ferdinando di Puglia (Salvatore Puttilli) e Margherita di Savoia (Bernardo Lodispoto).

Il perdurare delle criticità finanziarie di Sia Srl e le relative lunghe e complesse trattive con la Regione Puglia e l'Agenzia regionale per i rifiuti stanno determinando una situazione di stallo nella raccolta dei rifiuti solidi urbani nel nostro territorio. Il fenomeno interessa oltre 150mila abitanti divisi in 9 Comuni, di cui 3 (Margherita di Savoia, San Ferdinando di Puglia e Trinitapoli) afferenti all'Aro Bt 3, e 6 (Cerignola, Stornara, Stornarella, Orta Nova, Ordona e Carapelle) dell'Aro Fg 4.

Si moltiplicano gli incendi dei rifiuti ammassati, sprigiorando dannose emissioni di diossina nelle vie urbane. E, dopo le recenti e copiose piogge che hanno lasciato il percolato sull'asfalto, le temperature in preoccupante ascesa porteranno ad un peggioramento della situazione igienico-sanitaria nelle 9 comunità.

"I tempi per la definizione del futuro della raccolta aziendale – spiega il sindaco di Trinitapoli, di Feo – appaiono troppo dilatati per non pensare a soluzioni tampone, come la rimozione immediata dei rifiuti dalle strade con uomini e mezzi dell'Esercito italiano. L'emergenza sanitaria, che ne scaturirebbe in caso di mancato intervento, andrebbe ben oltre i confini delimitati dai 9 Comuni direttamente interessati. Sarebbe un'emergenza regionale che non troverebbe facilmente valvola di sfogo né per la gestione dei rifiuti, né per i problemi sanitari connessi e conseguenti".

L'appello di di Feo, che esprime solidarietà ai colleghi sindaci ed a tutte le cittadinanze colpite dal fenomeno, va quindi ai Ministri dell'Interno e della Salute, ma anche al "sindaco di Puglia", Michele Emiliano: "Siamo certi ora non abbandonerà i sindaci di 9 Comuni al proprio destino. Lasciare così Cerignola ed Orta Nova, in primis, significherebbe abbandonare tutto il comprensorio: 150mila abitanti pugliesi".
  • Rifiuti
Altri contenuti a tema
Rifiuti, 3 sindaci: “Andiamo avanti secondo quanto stabilito in Prefettura” Rifiuti, 3 sindaci: “Andiamo avanti secondo quanto stabilito in Prefettura” I tre primi cittadini danno forfait all'incontro di Cerignola
Rifiuti, l'opposizione lancia campagna per riduzione TARI. Il sindaco scrive al Prefetto Rifiuti, l'opposizione lancia campagna per riduzione TARI. Il sindaco scrive al Prefetto Puttilli: «Irresponsabili. Espongono i cittadini a sanzioni»
L'Asipu di Corato salverà i lavoratori di SIA srl L'Asipu di Corato salverà i lavoratori di SIA srl A Foggia l'incontro risolutivo
Emergenza rifiuti, la questione arriva in Parlamento Emergenza rifiuti, la questione arriva in Parlamento Interrogazione del deputato di Fratelli d'Italia Marcello Gemmato
L'Asipu di Corato per la risoluzione dell'emergenza rifiuti L'Asipu di Corato per la risoluzione dell'emergenza rifiuti Obiettivo: garantire i livelli occupazionali dei dipendenti SIA
Emergenza rifiuti, Ventola: «Solo insieme si risolvono i problemi» Emergenza rifiuti, Ventola: «Solo insieme si risolvono i problemi» Stamattina vertice in Prefettura. Domani tavolo tecnico a Margherita di Savoia
Discarica Forcone-Cafiero, Congedo: “Emiliano salvi 300 posti di lavoro con proroga gestione Aseco” Discarica Forcone-Cafiero, Congedo: “Emiliano salvi 300 posti di lavoro con proroga gestione Aseco” Nota di Erio Congedo, consigliere regionale Fratelli d'Italia
Crisi rifiuti nella Valle dell'Ofanto, l'Asipu disponibile ad offrire il servizio Crisi rifiuti nella Valle dell'Ofanto, l'Asipu disponibile ad offrire il servizio Ieri riunione presso l'AGER tra i sindaci del Consorzio SIA
© 2001-2018 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.