Carabinieri
Carabinieri
Cronaca

Controlli dei Carabinieri, tre persone in manette

I militari in azione tra Cerignola, San Ferdinando di Puglia e Margherita di Savoia

Proseguono senza soluzione di continuità i controlli dei Carabinieri della Compagnia di Cerignola, che nei giorni scorsi hanno "setacciato" tutta la zona del basso tavoliere, con particolare attenzione al centro ofantino e ai comuni ricadenti nella provincia BAT. Il bilancio è stato di tre arresti, di cui uno in flagranza e due in esecuzione di altrettanti provvedimenti dell'Autorità Giudiziaria, di una denuncia a piede libero, oltre al sequestro di oltre 300 grammi tra cocaina, hashish e marijuana.

Il primo a finire in manette è stato il 29enne P.D., per evasione dagli arresti domiciliari.

L'uomo, obbligato a rimanere in casa da quando l'estate scorsa era stato arrestato per una tentata rapina in abitazione (fatto di cui si era occupata anche la trasmissione televisiva "la vita in diretta"), è stato sorpreso dai militari dell'Aliquota Radiomobile del NORM all'esterno della propria casa in compagnia della fidanzata. Su disposizione del P.M. di turno è stato risottoposto agli arresti domiciliari.

I due provvedimenti emessi dall'Autorità Giudiziaria, invece, sono stati notificati al 34enne Angelo Balducci di San Ferdinando di Puglia, e al 39enne Vincenzo Scalzo di Cerignola. Il primo sottoposto agli arresti domiciliari, ed il secondo all'affidamento in prova al servizio sociale, avendo in più circostanze violato le prescrizioni delle misure sono stati ristretti nel carcere di Foggia.

A Margherita di Savoia, infine, è stato deferito in stato di libertà V.G., cl. '91, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. I Carabinieri della locale Stazione, dopo aver notato dei movimenti sospetti nei pressi di un giardino pubblico, hanno proceduto ad un controllo, a seguito del quale hanno rinvenuto circa 100 grammi di cocaina, in stato solido e quindi con un elevato livello di purezza, 180 grammi di hashish e 38 di marijuana. Dalla visione delle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza limitrofi al punto dove erano state trovate la sostanze, i militari sono riusciti ad identificare nel denunciato il suo detentore, noto pregiudicato e pusher del posto. Lo stupefacente, del valore di circa 20.000 euro, è stato posto sotto sequestro.
  • Carabinieri
Altri contenuti a tema
Arrestato il piromane di San Ferdinando di Puglia: ecco il filmato che lo incastra Arrestato il piromane di San Ferdinando di Puglia: ecco il filmato che lo incastra Avrebbe dato fuoco a tre autovetture e due esercizi pubblici
Torna a molestare la ex compagna, nuovo arresto per un 25enne Torna a molestare la ex compagna, nuovo arresto per un 25enne Il giovane è ai domiciliari
Maxi blitz dei Carabinieri, scacco ai cannibali di auto Maxi blitz dei Carabinieri, scacco ai cannibali di auto Operazione congiunta tra Marche, Abruzzo e Puglia
Sorpresi a rubare pesche aggrediscono il proprietario, un arresto Sorpresi a rubare pesche aggrediscono il proprietario, un arresto Sì cercano i complici
Due persone dai domiciliari al carcere di Foggia Due persone dai domiciliari al carcere di Foggia Le ordinanze sono state eseguite dai Carabinieri di San Ferdinando di Puglia
Accusato di aver accoltellato la fidanzata se ne va in giro per la città, arrestato Accusato di aver accoltellato la fidanzata se ne va in giro per la città, arrestato Torna nuovamente ai domiciliari Angelo Balducci
Accoltellò la ex fidanzata alla gola, arrestato 34enne Accoltellò la ex fidanzata alla gola, arrestato 34enne Risponderà dei reati di atti persecutori e di lesioni aggravate dall’uso dell’arma
Due arresti dei Carabinieri a San Ferdinando di Puglia Due arresti dei Carabinieri a San Ferdinando di Puglia Entrambi gli arrestati rispondono del reato di evasione
© 2001-2018 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.