Calcio
Calcio
Associazioni

"Cori a sfondo razziale", 500 euro di multa al Zapponeta

Durante la sfida contro la Virtus San Ferdinando

Una multa di 500 euro perché "propri sostenitori al momento dell'ingresso in campo del numero 19 della squadra ospite rivolgevano all'indirizzo dello stesso cori a sfondo razziale". Questo è il provvedimento emesso dal giudice sportivo nei confronti della società del Real Zapponeta in seguito all'episodio accaduto durante la sfida del campionato di Seconda Categoria girone A contro la Virtus San Ferdinando sul campo di casa, come riportato dal giornale online "Dilettanti Puglia 24" specializzato nel settore. La scorsa domenica durante la gara, finita 3-0 per i padroni di casa, alcuni tifosi del Zapponeta, secondo quanto stabilito dell'autorità giudiziaria, hanno intonato cori a sfondo razziale nei confronti di Sidaf Fofanà, ragazzo del Senegal classe 1997 in rosa nella Virtus San Ferdinando dallo scorso anno, secondo una logica di inserimento sociale voluta dalla società sanferdinandese.

Dal Zepponeta dirigenti e ultras affermano che «non si è trattato di un gesto da attribuire all'intera tifoseria, ma solo a qualche ragazzino maleducato che è subito stato zittito dai cori "No al razzismo!"». Infatti nel provvedimento del giudice si continua a leggere: "Sanzione così commutata alla luce del comportamento tenuto da altri tifosi che si sono dissociati intonando cori contro il razzismo, nonché dell'intervento tempestivo del capitano della squadre locale volto a interrompere i suddetti cori ostili".
    © 2001-2019 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.