Partito Democratico
Politica

Elezioni, il PD Bat: «Pesante sconfitta»

I vertici provinciali del partito si riuniscono per riflettere sul risultato

Il Partito Democratico della provincia Bat riconosce la propria pesante sconfitta elettorale alle ultime elezioni politiche. Il dato elettorale territoriale in linea con il risultato regionale (13,7%) risulta essere distante dalla media nazionale di circa 5 punti percentuali, rendendolo ancora più drammatico.

La segreteria provinciale del partito, dunque, prendendo atto di questo importante dato politico ha programmato una serie di incontri per avviare «una profonda riflessione interna al partito che coinvolgerà tutti i militanti»

Ieri si è tenuta a Trani la riunione della Segreteria Provinciale; questa sera, sempre a Trani si riuniranno tutti i segretari di circolo, mentre domenica prossima si riunirà la direzione provinciale. Per concludere, domenica 18 marzo alle ore 10:00, si riunirà l'Assemblea provinciale presso gli ambienti dell'auditorium di San Luigi a Trani.

"Desidero comunque ringraziare i candidati del territorio Bat che, sia pur non eletti (Ferrante , Ciliento , Avantario , Tarsitano, Caracciolo, Spina) non hanno lesinato impegno nel cercare di rendere comprensibile è accettabile il programma del Partito Democratico – ha dichiarato il segretario provinciale Pd Di Fazio -. Resta come unica soddisfazione l'elezione al Senato di Assuntela Messina e alla Camera dei Deputati di Francesco Boccia. A loro vanno i nostri migliori auguri per il risultato conseguito ma anche la richiesta di essere protagonisti della rinascita del partito democratico nel territorio della Bat.

Ci aspetta un lungo periodo di lavoro teso al rinnovamento della nostra proposta politica – continua Di Fazio -. Questa volta dobbiamo guardare con decisione e pragmatismo a quelle fasce ampie di popolazione che vivono nel quotidiano la crisi economica e sociale. Il Partito Democratico dovrà ripartire da quelle politiche di sinistra che in questi anni abbiamo reso opache e poco incisive. Ora c'è semplicemente da lavorare a testa bassa e con umiltà, cercando di abbattere le separazioni interne al partito che spesso offuscano le reali difficoltà della vita di tutti i giorni".
  • partito democratico
Altri contenuti a tema
70 anni dopo: il PD ricorda l'eccidio di San Ferdinando di Puglia 70 anni dopo: il PD ricorda l'eccidio di San Ferdinando di Puglia In corteo per ricordare il 9 febbraio 1948
Partito Democratico, ecco la nuova direzione provinciale Partito Democratico, ecco la nuova direzione provinciale Pasquale Di Fazio nuovo segretario BAT
Strappo nel Pd Bat, Bruno: “Unire è più difficile che dividere e decisamente più appagante” Strappo nel Pd Bat, Bruno: “Unire è più difficile che dividere e decisamente più appagante” La sfida della neo presidente democratica. Ai “disertori” dell’assemblea l’invito a non sentirsi minoranza
Il Partito Democratico di San Ferdinando si mobilita per Renzi Il Partito Democratico di San Ferdinando si mobilita per Renzi I nomi dei componenti del coordinamento provinciale
Il PD della BAT chiede a Lamacchia di ritirare le dimissioni Il PD della BAT chiede a Lamacchia di ritirare le dimissioni Cafagna: «Proseguire nella positiva esperienza amministrativa»
Weekend democratico, i circoli PD aprono le porte dal 18 al 20 dicembre Weekend democratico, i circoli PD aprono le porte dal 18 al 20 dicembre A San Ferdinando ci si potrà recare in Vico Forno 10 sia di mattina che di sera
© 2001-2018 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.