Mostra Acquedotto Pugliese
Mostra Acquedotto Pugliese
Scuola e Lavoro

Le cartoline degli studenti della Giovanni XXIII in mostra a Bari

L'istituto comprensivo ha partecipato all'iniziativa di Acquedotto Pugliese

S'intitola "Segni, suoni, parole… d'acqua" la mostra inaugurata oggi presso il Palazzo dell'Acqua, in via Cognetti a Bari.

La rassegna raccoglie le cartoline realizzate da oltre 500 alunni, dalla scuola dell'infanzia alle medie, che hanno animato i laboratori creativi organizzati dalla Biblioteca Nazionale "Sagarriga Visconti Volpi" e dall'Accademia di Belle Arti di Bari, in collaborazione con l'Acquedotto Pugliese, nell'ambito del Festival dell'Acqua svoltosi nell'Ateneo dall'8 all'11 ottobre scorso.

La mostra è un festoso e fecondo omaggio al pianeta acqua, descritto nelle sue espressioni più suggestive e declinato, grazie alla inesauribile fantasia dei più piccoli, in diverse e originali forme espressive. Un avvincente percorso ludico/sensoriale in cui colore, forma e immaginario conducono lo spettatore a sviluppare emozioni, sensazioni, scoperte e riflessioni. Non solo una manifestazione artistica ma, in realtà, anche una diversa opportunità di dialogo con il mondo delle scuole e con l'intera comunità dei cittadini, su un tema fondamentale come quello dell'acqua, bene comune primario, fonte di benessere e di progresso per ogni società, contro ogni spreco e nella direzione di una nuova e più matura consapevolezza del suo valore. Le cartoline, frutto del laboratorio "Mail Art", al termine della mostra verranno inviate a personalità della politica e della cultura: "messaggi artistici in viaggio" per manifestare alle Istituzioni il desiderio di salvaguardare e valorizzare il bene più prezioso.

"Un obiettivo in linea con l'impegno di Acquedotto Pugliese – sottolinea il Presidente, Nicola De Sanctis – rivolto ad una attenta gestione della risorsa idrica, soprattutto in tempi particolarmente difficili come quelli attuali, caratterizzati da una grave e persistente siccità".

"S'intuisce, pertanto – ha proseguito De Sanctis – l'importanza di sviluppare forme di collaborazione con il mondo della scuola, favorendo l'affermarsi tra le nuove generazioni di una coscienza più evoluta su un bene così fondamentale per il benessere della comunità, qual è appunto l'acqua". In questa direzione s'inseriscono i concorsi rivolti ai giovani delle Accademie di Belle Arti, come quello che ha portato alla creazione delle nuove etichette dell'acqua di rubinetto, l'iniziativa FontaninApp, l'originale applicazione, che grazie al contributo degli studenti di tutta la Puglia, si arricchisce ogni anno di nuove mappe per la geolocalizzazione delle fontanine pubbliche, le visite guidate per le scuole agli impianti aziendali e i percorsi di alternanza scuola-lavoro, a beneficio degli istituti superiori, che sempre più numerosi chiedono di parteciparvi.

"L'esposizione è il momento conclusivo di un percorso sul tema dell'acqua. L'idea – ha precisato la direttrice della Biblioteca Nazionale, Eugenia Scagliarini - è stata quella di promuovere in Biblioteca iniziative che potessero coinvolgere gli studenti e vederli protagonisti consapevoli delle problematiche sul tema dell'acqua, valorizzando il prezioso patrimonio culturale presente nell'istituto con la lettura dei libri e dei materiali antichi e rari come manoscritti, pergamene, codici, in uno spazio vitale di incontro, di scambio, di socializzazione, di apprendimento e di inclusione sociale".

La mostra "Segni, suoni, parole… d'acqua", curata da Liliana Carone, Gheti Valente e Francesca Esposito della Biblioteca Nazionale in collaborazione con Fabiana Colucci, Anna De Francesco, Grazia Donatelli, Annabella Traetta del dipartimento di Arti visive dell'Accademia di Belle Arti di Bari e Claudia Babudri, esperta in laboratori creativi per l'infanzia, resterà aperta sino al 5 dicembre, tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dal lunedì al giovedì anche il pomeriggio, dalle 15 alle 17. La visita sarà effettuabile previa prenotazione al n. 080 5723083.

Tra le nove scuole partecipanti all'iniziativa vi è Istituto Comprensivo Statale "Giovanni XXIII" di San Ferdinando di Puglia.
  • Scuola
Altri contenuti a tema
Alternanza scuola - lavoro, intesa tra istituto Dell'Aquila e comune di Trinitapoli Alternanza scuola - lavoro, intesa tra istituto Dell'Aquila e comune di Trinitapoli Firmato il protocollo d'intesa
Riparte il progetto “Nontiscordardimé – La Scuola che Ascolta” dell’Associazione “Cecilia Onlus” Riparte il progetto “Nontiscordardimé – La Scuola che Ascolta” dell’Associazione “Cecilia Onlus” Uno Sportello di Ascolto per Studenti, Famiglie e Docenti presso l’Istituto Statale Superiore “Michele Dell’Aquila”
Bando per riqualificare scuole, oltre 62 mln per la Puglia Bando per riqualificare scuole, oltre 62 mln per la Puglia Stanziati 105 milioni per verifiche di vulnerabilità sismica
Scuola, con San Ferdinando si conclude la consegna dei nuovi arredi Scuola, con San Ferdinando si conclude la consegna dei nuovi arredi Ultime consegne nelle scuole superiori della provincia
Sezione primavera, domani taglio del nastro. Bambini 2-3 anni Sezione primavera, domani taglio del nastro. Bambini 2-3 anni Via Donizetti alle 11, l'appuntamento. Opera al servizio dei cittadini
Presepe Vivente "La Nostra Betlemme" Presepe Vivente "La Nostra Betlemme" Realizzato dalla scuola dell'Infanzia "Riontino"
Scuola dell'Infanzia: avviso pubblico per 6 posti della Sezione Primavera Scuola dell'Infanzia: avviso pubblico per 6 posti della Sezione Primavera Domande entro il 28 settembre da inviare all'Ufficio Protocollo del Comune
Inizio Scuola, oltre 2mila gli studenti in aula a San Ferdinando Inizio Scuola, oltre 2mila gli studenti in aula a San Ferdinando Il suono della campanella alle 8,10 spazza via polemiche e proteste
© 2001-2017 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.