Autismo
Autismo
Territorio

Mani in pasta messo in scena durante un matrimonio: scatta l’entusiasmo

Il grande successo della compagnia teatrale di Autismo On The Road composta da ragazzi con autismo

Lo spettacolo "Mani in pasta" che i piccoli attori di Autismo On The Road, organizzazione di Barletta, a cura della cooperativa sociale S.I.V.O.L.A. E.T.S. di Barletta, volta a promuovere l'autonomia e a favorire l'espressione dei talenti di ragazzi con autismo ad alto funzionamento e sindrome di Asperger, hanno messo in scena durante un matrimonio i primi di giugno, ha dato vita ad un vero e proprio susseguirsi di emozioni.

I ragazzi hanno partecipato infatti ad un matrimonio a Modena, la loro partecipazione è stata fortemente richiesta dagli sposi che, avendo visto l'esibizione teatrale dei ragazzi a Barletta, provincia BAT, hanno voluto che lo spettacolo venisse replicato durante il loro speciale giorno del sì. Ma quello che è accaduto e le emozioni scatenate non erano state nemmeno previste.

I giovani attori della compagnia teatrale le "Pecore nere", ragazzi con disturbo dello spettro autistico ad alto funzionamento, sono partiti per questa splendida avventura, affrontando per la prima volta un viaggio così lungo in treno, tutti insieme, come in una vera tournée.

Ehsan, invitato al matrimonio dopo aver assistito allo spettacolo ha dichiarato: «Ho conosciuto Giulia, la nostra sposa, nell'associazione Croce Blu e la nostra amicizia va avanti da molto, così ho avuto il piacere di partecipare al suo matrimonio e di poter assistere all'esibizione dei ragazzi con autismo. Un momento che mi ha dato grande gioia perché in qualche modo questi ragazzi li ho visti veramente come noi anzi, su certi aspetti molto più avanti, questa è stata la cosa che ha colpito sia me che mia moglie, questo bellissimo gruppo che ha recitato, con le parole cercava di trasmettere tanto. Ho percepito l'amore che da loro partiva e colpiva tutti gli invitati».

«Quando mio marito Michele mi ha proposto di chiamare al nostro matrimonio il gruppo di Autismo On The Road per mettere in scena il loro spettacolo, -ha dichiarato la sposa Giulia- ero semplicemente al settimo cielo perché capivo che questo sarebbe stato davvero uno stimolo ed un'occasione importante per questi ragazzi per crescere e fare un'esperienza diversa. Ho conosciuto questo progetto grazie a mio marito Michele, a Fabio e Serena, mi hanno raccontato degli spettacoli che i ragazzi hanno messo in scena e sono rimasta molto colpita dai loro racconti e da ciò che viene fatto per questi ragazzi, per sviluppare la loro autonomia, per aiutarli nella socializzazione ed esprimere i loro talenti».

«Quando li ho visti mettere in scena lo spettacolo al nostro matrimonio –ha proseguito la sposa- mi sono emozionata molto per i ragazzi che erano molto concentrati e davano proprio il meglio di loro mostrando a tutti le loro potenzialità, i loro talenti e le loro capacità. C'è stato un altro momento che mi ha riempito il cuore al termine della rappresentazione teatrale quando i ragazzi hanno distribuito ai nostri invitati un braccialetto. Quella è stata una bellissima occasione in cui hanno interagito con i nostri ospiti, hanno ricevuto i complimenti per lo spettacolo che hanno messo in scena avendo l'occasione di presentarsi. È stato un momento importante per tutti, un momento di conoscenza bella e profonda. Oltre le nostre aspettative, molti dei nostri ospiti sono rimasti colpiti dal progetto di Autismo On The Road e hanno mostrato concretamente, ognuno a modo proprio, la volontà di sostenere i ragazzi. Questo è stato il più bel regalo che i nostri ospiti potessero farci».

Grandi emozioni e grande partecipazione da parte dei numerosi ospiti del banchetto per le nozze, sono stati questi i risultati ottenuti dai ragazzi della compagnia teatrale che hanno messo in scena non soltanto uno spettacolo, ma un vero e proprio messaggio di vita, che si è rivelato grande opportunità per il futuro della compagnia teatrale di ragazzi con autismo, applauditi durante l'evento come veri e propri professionisti dello spettacolo.

Perché è dando delle opportunità che si può comprendere a pieno cosa sia l'inclusione divenendo vera parte attiva nella stessa. Nel corso della giornata infatti non sono mancati grandi gesti di inclusione che scattati subito dopo il matrimonio hanno motivato ancora di più gli attori che adesso sognano una vera tournée per l'Italia.
    © 2001-2019 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.