Carote
Carote
Territorio

Neve, no allo stato di calamità per Bari e Bat: se ne discute in Regione

Esclusi i danni alle colture, agli allevamenti e alle strutture rurali nel nord barese

L'esclusione delle provincie di Bari e della BAT nella delibera della Giunta regionale con cui è stato richiesto al Ministero lo stato di calamità naturale, dopo i danni alle colture, agli allevamenti e alle strutture e infrastrutture rurali a seguito delle nevicate e gelate dello scorso gennaio. Sarà questo l'oggetto della seduta della IV commissione consiliare della Regione Puglia fissata per il 20 marzo prossimo. Saranno presenti l'assessore all'Agricoltura Leo Di Gioia, i dirigenti regionali e quelli degli Uffici provinciali dell'Agricoltura.

L'assessore Di Gioia ha puntualizzato che i sopralluoghi nelle zone interessate sono stati effettuati dai tecnici degli Uffici provinciali accompagnati dai responsabili dei Comuni o delle associazioni agricole. Le province di Bari e BAT non sono stati inserite in quanto nelle verifiche effettuate i danni stimati non sono risultati superiori al 30% dell'indice fissato dal ministero. L'assessore ha aggiunto che, con il sopraggiungere delle primavera saranno effettuati ulteriori controlli, al fine di comprendere – come ha sottolineato anche il presidente della IV commissione Donato Pentassuglia – l'entità reale dei danni.

Secondo il consigliere Domenico Damascelli qualcosa non ha funzionato nella filiera dei controlli, visti i danni ingenti registrati da diverse aziende che sono rimaste escluse dalla richiesta di declaratoria. "Quando la Giunta regionale – ha aggiunto – approva il provvedimento se ne assume le responsabilità", verificando prima se tutti i sopralluoghi sono stati effettuati nella maniera dovuta. Damascelli ha chiesto di visionare tutta la documentazione e una ricognizione ulteriore per vedere se è possibile far rientrare alcuni territori. Alla richiesta di una maggiore completezza informativa si è associato Enzo Colonna, che ha chiesto di considerare anche la situazione in cui sono stati riscontrati ritardi di crescita a seguito delle nevicate e gelate.
  • agricoltura
  • Maltempo
Altri contenuti a tema
Vendita agrumi: prezzi stracciati dalla grande distribuzione Vendita agrumi: prezzi stracciati dalla grande distribuzione Cala la produzione del 50% ma avvengono vendita sottocosto
Il Ministro Centinaio firma la declaratoria per le gelate del 2018 Il Ministro Centinaio firma la declaratoria per le gelate del 2018 Tra i Comuni danneggiati anche San Ferdinando di Puglia e Trinitapoli
Agricoltura, si accelera l'iter per il rilascio della certificazione antimafia Agricoltura, si accelera l'iter per il rilascio della certificazione antimafia Viminale e Agea siglano la convenzione
Agricoltura: aumentano le imprese under 35, in calo imprese micro Agricoltura: aumentano le imprese under 35, in calo imprese micro In aumento anche l'occupazione
1280 ettari Ismea in vendita in Puglia: ottime opportunità di mutui per le giovani imprese 1280 ettari Ismea in vendita in Puglia: ottime opportunità di mutui per le giovani imprese Tutti possono accedere alla Banca gratuitamente. Sono 334 solo quelli della provincia Bat
Olio extravergine, produzione in ginocchio. Coldiretti: « -58% in Puglia» Olio extravergine, produzione in ginocchio. Coldiretti: « -58% in Puglia» Drastico calo della produzione in Puglia
Sicurezza in agricoltura, bando per le aziende di San Ferdinando di Puglia Sicurezza in agricoltura, bando per le aziende di San Ferdinando di Puglia Potranno dotarsi gratuitamente di un Kit di materiale antinfortunistico
CIA Puglia: "Agosto nero per l'agricoltura, campagna vitivinicola a rischio" CIA Puglia: "Agosto nero per l'agricoltura, campagna vitivinicola a rischio" Dal Gargano al Salento estate shock per gli agricoltori con pesanti ripercussioni
© 2001-2019 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.