Studiare online
Studiare online
Scuola e Lavoro

Pass laureati, la Regione pensa al futuro dei "cervelli"

Attivo l’avviso, Leo: “Diamo slancio alla competenze dei giovani pugliesi”

«Investire sul nostro capitale umano. Continuare a dare forza alle competenze dei pugliesi e, in particolar modo, sostenere gli sforzi dei giovani che intendano intraprendere un percorso formativo post-universitario, per rafforzare il proprio profilo culturale e professionale: è questo l'obiettivo che perseguiamo da tempo. Lo abbiamo fatto con Pass Imprese, la misura che eroga incentivi economici individuali per finanziare le attività formative di imprenditori e lavoratori e proseguiamo oggi con Pass Laureati, il progetto che consentirà di riconoscere ai neolaureati incentivi per la formazione post-universitaria, in coerenza con la Strategia "Europa 2020" e con gli obiettivi della smart specialization strategy della Regione Puglia», commenta così l'Assessore con delega al Lavoro, alla Formazione e all'Istruzione della Regione Puglia Sebastiano Leo l'uscita dell'avviso "Pass Laureati", il tanto atteso strumento a sostegno del diritto all'alta formazione.

«Intendiamo promuovere i progetti individuali di ciascun giovane meritevole, attraverso l'erogazione di risorse a rimborso totale o parziale delle spese di iscrizione per la frequenza di Master Universitari in Italia e all'estero. Ritengo essenziale per una regione come la nostra, che si propone di essere la locomotiva del Meridione, sostenere tanto finanziariamente quanto tecnicamente l'acquisizione di ulteriori e più elevate competenze in un segmento già altamente scolarizzato della gioventù pugliese, che merita di vedere tutelato e valorizzato il suo diritto all'alta formazione. Con questa misura, infatti, promuoveremo l'accesso ai master post-lauream di I o II livello promossi dalle università italiane e straniere, pubbliche e private, riconosciute dall'ordinamento nazionale, ma anche ai percorsi post lauream accreditati ASFOR o EQUIS o AACSB o riconosciuti da Association of MBAS (AMBA) degli istituti di formazione avanzata tanto privati quanto pubblici. Un investimento in alta formazione pari a 10 milioni di euro, che ci aspettiamo consenta ai nostri ragazzi di mettere in circolo le proprie energie, rafforzando le competenze di ciascuno secondo le proprie inclinazioni, avendo l'opportunità di perseguire i propri obiettivi contando sul supporto economico della Regione Puglia».

Le risorse destinate ai nostri laureati daranno ulteriore valore al percorso formativo e umano di ognuno, con l'auspicio che ciascuno possa in seguito reinvestire le competenze acquisite sul nostro territorio, per promuovere una crescita e uno sviluppo del sistema sociale ed economico della Puglia sempre più consapevole e di qualità.
  • università di bari
Altri contenuti a tema
Archivio di Genere dell'Università di Bari: due anni di attività Archivio di Genere dell'Università di Bari: due anni di attività Prof.ssa Taronna: «Una felice collaborazione tra diverse realtà»
© 2001-2017 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.