Incontro con i sindacati
Incontro con i sindacati
Territorio

Piano sociale di zona, sindacati ignorati si rivolgono alla Regione

Bacchettata di Cgil, Cisl e Uil anche all'ambito di San Ferdinando-Margherita-Trinitapoli

«Il tavolo di confronto con le parti sociali per l'approvazione della rendicontazione delle attività che riguardano i piani sociali di zona nonché la programmazione del nuovo ciclo per il 2017 non sono capricci dei sindacati o una maniera per riempire una pagina vuota nell'agenda degli appuntamenti di qualcuno. Si tratta, invece, di un passaggio previsto dalla legge in materia di politiche sociali ma alcuni comuni fingono, evidentemente, di non saperlo e, dunque, continuano a non convocare le parti sociali, ignorandole senza indugi, anche dopo una dettagliata denuncia a mezzo stampa», scrivono i sindacati in una nota congiunta.

Per tale ragione, le segreterie confederali di Cgil Bat, Cisl Bari e Foggia e Uil Puglia e Bari, hanno scritto all'assessore al welfare della Puglia, Salvatore Negro, e per conoscenza al presidente, Michele Emiliano, per chiedere un incontro ai vertici regionali al fine di denunciare la situazione che riguarda gli ambiti territoriali sociali di Trani-Bisceglie, Canosa-Minervino-Spinazzola e San Ferdinando-Margherita-Trinitapoli che, nonostante le ripetute sollecitazioni, hanno completamente omesso il previsto tavolo di confronto.

«Chiediamo a Negro ed Emiliano di valutare ogni possibile intervento istituzionali nei confronti delle amministrazioni comunali ricadenti in questi ambiti considerando il fatto che l'assenza di tale confronto sta determinando una forte criticità nell'assolvimento efficace degli obiettivi che i piani sociali di zona devono perseguire. Diverse sono le segnalazioni che giungono alle nostre sedi da parte dei cittadini dei comuni interessati e che riguardano appunto i servizi socio-assistenziali. Confidiamo in un tempestivo intervento della Regione», auspicano in conclusione Giuseppe Deleonardis, Cgil Bat, Giuseppe Boccuzzi e Emilio Di Conza, Cisl Bari e Cisl Foggia e Vincenzo Posa, Uil Puglia e Bari.
  • cgil bat
Altri contenuti a tema
Vertenza agricola, domani si torna a scioperare a San Ferdinando Vertenza agricola, domani si torna a scioperare a San Ferdinando La decisione è stata presa dopo una movimentata assemblea con i lavoratori
1 Sospeso lo sciopero dei braccianti dopo due giorni di "alta adesione" Sospeso lo sciopero dei braccianti dopo due giorni di "alta adesione" Attesa per gli incontri organizzati dal Sindaco con Flai Cgil e aziende
Sciopero braccianti, Flai Cgil Bat: "Adesione quasi totale" Sciopero braccianti, Flai Cgil Bat: "Adesione quasi totale" La mobilitazione va avanti, domani di nuovo braccia incrociate
Diritti e un giusto salario, ecco cosa vogliono i braccianti di San Ferdinando Diritti e un giusto salario, ecco cosa vogliono i braccianti di San Ferdinando Oggi la mobilitazione: dalle 5.30 tutti in piazza
San Ferdinando di Puglia, braccianti in agitazione San Ferdinando di Puglia, braccianti in agitazione Verso lo sciopero contro il sottosalario. Incontro con il sindaco seguito da un’assemblea con i lavoratori
I giovani via dalla Puglia perché costretti e non per libera scelta I giovani via dalla Puglia perché costretti e non per libera scelta Salari bassi anche per figure specializzate, servizi per il diritto allo studio carenti
Bando rigenerazione urbana, bacchettata di Deleonardis (Cgil Bat) Bando rigenerazione urbana, bacchettata di Deleonardis (Cgil Bat) A Barletta partita la discussione sull'utilizzo dei fondi, e negli altri comuni?
Lavoratori in “nero” scoperti nelle campagne di San Ferdinando di Puglia Lavoratori in “nero” scoperti nelle campagne di San Ferdinando di Puglia Flai e Cgil: “Bene, ma intensificare controlli”
© 2001-2017 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Tutti i diritti riservati. Viva è un marchio registrato di GoCity.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.