Agricoltura
Agricoltura
Politica

Agricoltura, si accelera l'iter per il rilascio della certificazione antimafia

Viminale e Agea siglano la convenzione

Il Dipartimento per le Politiche del Personale dell'Amministrazione Civile e per le Risorse Strumentali e Finanziarie del Ministero dell'Interno e l'AGEA (Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura) hanno siglato l'attesa convenzione per la trasmissione di dati e informazioni per il rilascio delle certificazioni antimafia. Un accordo che rappresenta un importante passo verso la sburocratizzazione del comparto primario: sino ad oggi, infatti, i contributi superiori ai 25mila euro risultavano bloccati. La convenzione, disciplinando la gestione delle richieste del certificato, sblocca l'erogazione degli aiuti alle imprese. Nell'accordo AGEA-Viminale vengono stabilite sia le modalità operative sia quelle di tipo informatico del collegamento tra la Banca Dati Nazionale Unica della documentazione antimafia ed il SIAN (Sistema Informativo Agricolo Nazionale), in attuazione di quanto previsto dalla normativa vigente in materia di certificazione antimafia e, inoltre, in conformità alle nuove disposizioni comunitarie in materia di standard di sicurezza informatica.

"Si tratta di un provvedimento che le imprese agricole attendevano da tempo e che ha visto ripagare le associazioni di categoria dei loro sforzicommenta il deputato pugliese Giuseppe L'Abbate, componente M5S della Commissione Agricoltura alla CameraI ritardi nelle erogazioni degli aiuti ne hanno di fatto pregiudicato la tenuta economico-finanziaria. Siamo coscienti che le imprese italiane debbano scontare un carico burocratico impressionante che taluni stimano in circa 100 giorni di lavoro l'anno sottratti ai campi e all'attività agroalimentare per soddisfare una richiesta di documentazioni e carte incessante ed asfissiante. Per questo continua L'Abbate (M5S)a Montecitorio siamo al lavoro su una proposta di legge per la semplificazione e l'accelerazione dei procedimenti amministrativi nelle materie dell'agricoltura e della pesca. I lavori parlamentari proseguiranno con ulteriori audizioni per elaborare una norma complessa ma necessaria per far sì che questo peso burocratico diminuisca, permettendo alle imprese italiane del primo settore di essere maggiormente competitive nei confronti delle concorrenti estere".
  • agricoltura
Altri contenuti a tema
Agricoltura, «Poca acqua dal Consorzio per irrigare i campi» Agricoltura, «Poca acqua dal Consorzio per irrigare i campi» La denuncia dei contadini di San Ferdinando di Puglia
Criticità comparto agricolo, Puttilli chiede incontro a Consorzio di Bonifica di Capitanata Criticità comparto agricolo, Puttilli chiede incontro a Consorzio di Bonifica di Capitanata Nota del primo cittadino di San Ferdinando di Puglia
Coldiretti Puglia: l'agricoltura recupera il terreno perso Coldiretti Puglia: l'agricoltura recupera il terreno perso 3,6 miliardi e il 22% di giornate lavoro sul totale nazionale
Nella provincia Bat il maggior numero di terreni in vendita da parte dell'ISMEA Nella provincia Bat il maggior numero di terreni in vendita da parte dell'ISMEA Sono 1080 gli ettari di terreno pubblici in vendita in Puglia, il terzo lotto della Banca Nazionale delle Terre Agricole (BTA)
Trattori in piazza anche dalla Puglia per l'arrivo della cimice killer dei campi Trattori in piazza anche dalla Puglia per l'arrivo della cimice killer dei campi Manifestazione nazionale a Verona, con l'arrivo di centinaia di agricoltori provenienti anche dalla Puglia
La tropicalizzazione del clima crea disastri per l'agricoltura pugliese La tropicalizzazione del clima crea disastri per l'agricoltura pugliese Coldiretti: "in poche ore si alternano eccezionali ondate di maltempo a siccità perdurante"
Agricoltori e imprese del settore non possono permettersi perdita finanziamenti Psr Agricoltori e imprese del settore non possono permettersi perdita finanziamenti Psr È quando afferma Gigi Antonucci, presidente del Alpaa Cgil Puglia
Vendita agrumi: prezzi stracciati dalla grande distribuzione Vendita agrumi: prezzi stracciati dalla grande distribuzione Cala la produzione del 50% ma avvengono vendita sottocosto
© 2001-2020 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.