Olio
Olio
Territorio

Agroalimentare, la provincia Bat protagonista al Sial di Parigi

La Puglia si pone come una realtà all’avanguardia in Italia nel mercato del gusto

Elezioni Regionali 2020
La Puglia protagonista al Sial di Parigi, uno dei più importanti Saloni dedicati all'innovazione nell'agroalimentare: oltre 160mila visitatori professionali provenienti da ogni parte del mondo, 7mila espositori di 100 paesi su 27 ettari di superficie fieristica, con circa 2.500 novità di prodotto.

La Regione - attraverso l'assessorato all'Agricoltura e in collaborazione con Unioncamere Puglia – sceglie, dunque, un appuntamento globale per mettere in vetrina le sue eccellenze (olio, prodotti da forno, prodotti biologici, conserve, pasta, ortofrutta, bevande e distillati), attraverso 22 aziende agroalimentari, eccellenze del sistema produttivo e di trasformazione pugliese. A queste si aggiungono numerose altre realtà produttive pugliesi di primo piano presenti al Salone con propri stand.

La Puglia si pone come una realtà all'avanguardia in Italia nel sempre più ricco e redditizio mercato del gusto e della buona tavola, con i suoi prodotti tipici censiti e i numerosi marchi di qualità Igp e Dop. Un patrimonio che attraverso la partecipazione al salone biennale di Parigi, viene proposto ai più influenti buyer europei e globali. Per la provincia Bat sono presenti Di Lecce, Frantoio Galantino, Frantoio Di Molfetta e Guglielmi Saverio.

«Le esportazioni agricole pugliesi costituiscono una fetta importante dell'intera capacità dell'export Made in Puglia - dichiara il presidente Emiliano - Qui a Parigi sono presenti alcune tra le aziende più innovative, che stanno investendo in metodi produttivi per trasformare i nostri prodotti tradizionali in modo non imitabile. La sfida è anche quella di evitare che qualcuno imiti i nostri prodotti semplicemente orecchiando le atmosfere pugliesi o italiane. In questa fiera, che è una delle più importanti del mondo, la Puglia ci sta riempiendo di orgoglio e anche di commozione perché ci sono centinaia di operatori che si stanno battendo per vendere i loro prodotti di eccellenza».

«È una grande opportunità essere presenti in una realtà come questa dedicata al commercio e agli scambi in agricoltura e agroindustria - dichiara l'assessore Leonardo Di Gioia - questo è un settore che costituisce un pezzo importante delle nostre esportazioni e che racchiude forti speranze, essendo in forte crescita e caratterizzato da un notevole dinamismo degli operatori».
  • Settore agroalimentare
Altri contenuti a tema
Pronti, ripresa e via: le Aziende Agricole Di Martino pronte per l’estate Pronti, ripresa e via: le Aziende Agricole Di Martino pronte per l’estate Si ricomincia con grande entusiasmo dopo i mesi di lockdown
1 Mangiare sano sin da piccoli con la guida del Pastaio Maffei Mangiare sano sin da piccoli con la guida del Pastaio Maffei Porte aperte allo stabilimento di Barletta per le visite delle scolaresche
"Cibo e colori del Sud", ottimo successo per il meeting con chef Lo Basso "Cibo e colori del Sud", ottimo successo per il meeting con chef Lo Basso «Essere un bravo cuoco non dipende dalla stella»
Olio d'oliva, Coldiretti Puglia mette in guardia sulle frodi Olio d'oliva, Coldiretti Puglia mette in guardia sulle frodi Attenzione alle etichette ed acquistare oli extravergine ottenuti al 100% da olive italiane
© 2001-2020 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.