ottavio_narracci_commissario_straordinario_aslbat
ottavio_narracci_commissario_straordinario_aslbat
Cronaca

Bufera nella Procura di Lecce, finisce ai domiciliari anche l'ex dg Asl Bat Ottavio Narracci

Coinvolti magistrati e primari. L'accusa è di corruzione in atti giudiziari

Elezioni Regionali 2020
E' finito agli arresti domiciliari con l'accusa di corruzione in atti giudiziari l'ex direttore generale dell'Asl Bat, Ottavio Narracci nell'ambito dell'inchiesta avviata dalla Procura di Lecce a carico del pubblico ministero salentino Emilio Arnesano e di altre persone.

L'inchiesta, partita da un provvedimento di dissequestro a carico di Arnesano e poi condotta dalla Procura di Potenza, ha messo in luce una serie di episodi corruttivi con il coinvolgimento attivo di diverse figure di spicco del settore giudiziario e sanitario. In particolar modo, sul fronte Asl, il pubblico ministero si sarebbe impegnato a far assolvere Narracci nel procedimento penale per peculato.

In cambio, il giudice «otteneva - secondo quanto si apprende dai fascicoli d'inchiesta - non solo, soggiorni gratuiti e imbarcazioni a prezzi di saldo, ma anche trattamenti di favore da parte dei medesimi dirigenti della Asl nella prenotazione di visite mediche, nella prenotazione di interventi per familiari, nelle visite a proprie amiche e così via».

In carcere oltre Arnesano, anche Carlo Siciliano, dirigente Asl. Arresti domiciliari per Giorgio Trianni e Giuseppe Rollo, primari rispettivamente dei reparti di Neurologia e Ortopedia dell'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce, e Benedetta Martina, avvocato. I provvedimenti sono stati eseguiti questa mattina dai militari del Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza di Lecce.
  • ottavio narracci
Altri contenuti a tema
Asl BT, Narracci: «Consolidare sistema dell'offerta assistenziale» Asl BT, Narracci: «Consolidare sistema dell'offerta assistenziale» Prima uscita ufficiale del neo Direttore dopo la nomina
© 2001-2020 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.