Vaccinazioni
Vaccinazioni
Attualità

Campagna vaccinale, Fials Bat denuncia: "Non pagate le prestazioni aggiuntive"

La Fials pronta ad adire le vie legali

Una vera e propria vexata questio che non vede ancora una positiva conclusione. I segretari provinciali Fials Bat Angelo Somma e Sergio Di Liddo, hanno sollevato, ancora una volta, la questione relativa alla retribuzione delle prestazioni aggiuntive svolte dai dipendenti dell'Asl Bt, impegnati nella campagna vaccinale anti-Covid su tutto il territorio provinciale.

«Riceviamo molteplici segnalazioni e malcontenti sulla mancata retribuzione delle ore regolarmente svolte. Il mancato pagamento del compenso aggiuntivo in applicazione dell'articolo 1 comma 464 della legge 30 dicembre 2020 n° 178 in favore degli infermieri e degli assistenti sanitari sembrerebbe attribuibile alla circostanza che dal cartellino unico di presenze del personale dipendente, alla voce saldo del mese di riferimento, compaia il segno meno» hanno spiegato Somma e Di Liddo.
«Forse la Asl non sa che sempre dalla stampa del predetto cartellino è desumibile, nel riquadro "mensile", la comparsa di altre voci denominate: saldo mese precedente, saldo definitivo.
Questo accade perché l'elaborazione del turno di servizio come anche il conguaglio non sempre può risultare positivo nel mese, altrimenti tutti si ritroverebbero a fine anno a possedere un totale di ore in eccedenza che non verrebbero mai retribuite dalla Asl» hanno rilevato.

«Inoltre, non considerando la voce saldo definitivo come elemento imprescindibile per tenere sotto controllo il debito orario, ci potremmo trovare al contrario nell'assurda situazione che i dipendenti dovrebbero recuperare decine di ore alla voce saldo definitivo, ma solo perché nel mese di riferimento si trova in positivo o a pareggio e solo in tal caso viene corrisposto il compenso per le prestazioni aggiuntive».

Fials ha chiesto «di retribuire con il cedolino paga di settembre, a tutto il personale interessato alla campagna vaccinale e non, i compensi per le prestazioni aggiuntive tenendo in considerazione il conteggio al saldo definitivo orario di ciascun dipendente e non del saldo contabilizzato mensilmente.

Tale comportamento, posto in essere in questa circostanza dall'Asl Bt, rassomiglia tanto al "gioco delle tre carte" con il saldo provvisorio, saldo mensile e saldo» hanno aggiunto dall'organizzazione sindacale «confidando sempre che l'amministrazione Asl Bt, utilizzando il buon senso, eviti di dare la possibilità a chi pensa male di affermare che tutto questo sia dovuto al recupero di una parte dell'enorme spesa sostenuta per la campagna vaccinale». In mancanza di riscontro la Fials sarebbe pronta a intraprendere azioni legali.
  • Asl BT
Altri contenuti a tema
Servizio 118 internalizzato, Dimatteo: «Valorizziamo le professionalità» Servizio 118 internalizzato, Dimatteo: «Valorizziamo le professionalità» Le 18 postazioni della Bat affidate in house providing alla società Sanitaservice
Via alle procedure di internalizzazione del servizio 118 nella Bat Via alle procedure di internalizzazione del servizio 118 nella Bat Fials: «Si faccia presto per dare dignità lavorativa agli autisti del territorio»
L'area patrimonio Asl Bt vince un premio nazionale sulle buone pratiche L'area patrimonio Asl Bt vince un premio nazionale sulle buone pratiche Riconoscimento assegnato da diverse associazioni di pazienti
Asl Bt, prorogati i contratti a tempo determinato in scadenza al 30 giugno Asl Bt, prorogati i contratti a tempo determinato in scadenza al 30 giugno La soddisfazione della Fials: «È un grande risultato»
Fials chiede all'Asl Bt la proroga di tutti i contratti in scadenza il 30 giugno Fials chiede all'Asl Bt la proroga di tutti i contratti in scadenza il 30 giugno Somma e Di Liddo: «Si proceda alla stabilizzazione di tutto il personale a tempo determinato»
Asl Bt, 71 infermieri assunti a tempo indeterminato Asl Bt, 71 infermieri assunti a tempo indeterminato Il direttore generale Dimatteo: «Tanti giovani tornano a lavorare nella loro provincia»
Campagna vaccinale, i dati aggiornati nella Bat Campagna vaccinale, i dati aggiornati nella Bat Il 61% dei cittadini sanferdinandesi ha ricevuto anche la terza dose
Questione Sanitaservice, incontro Cgil-Asl Bt Questione Sanitaservice, incontro Cgil-Asl Bt L'azienda e l'organizzazione sindacale si sono ripromesse un confronto serrato a cadenza mensile per affrontare le diverse problematiche
© 2001-2022 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.