Cosimo Cannito sindaco di Barletta
Cosimo Cannito sindaco di Barletta
Territorio

Centrale operativa 118, Cannito: «A Barletta il Polo del Sistema Emergenza Urgenza della Bat»

Il sindaco di Barletta propone l'ex mattatoio come sede

«Potrebbe trovare ospitalità a Barletta la Centrale operativa provinciale del 118, nella zona dell'ex mattatoio comunale, una collocazione ideale, dove è già previsto che sorga la caserma dei Vigili del Fuoco, e dove sarebbe strategico, a questo punto, realizzare anche il Dipartimento provinciale della Protezione Civile, così da costituire un vero e proprio Polo del Sistema di Emergenza Urgenza territoriale della Bat».

A proporlo è il sindaco di Barletta, Cosimo Cannito, vista l'approvazione in Consiglio regionale della istituzione della Centrale operativa del 118 della Bat. «Voglio ringraziare i consiglieri regionali che hanno sollecitato e ottenuto tale importante risultato per questo territorio – aggiunge il primo cittadino – ancor più perché era un obiettivo che da anni, nella veste di responsabile del Dipartimento di Emergenza - Urgenza della Asl Bt, avevo chiesto e portato all'attenzione di tutti i tavoli istituzionali».

«Ora però – aggiunge Cannito – dobbiamo fare di più, essere lungimiranti e costruire qualcosa di veramente importante e strutturato per il nostro territorio, concentrando tutto nella zona dell'ex mattatoio, in via Andria, attualmente nella disponibilità del Ministero dell'Interno per allocarvi il comando provinciale dei pompieri.

Si tratta - conclude il sindaco – di una collocazione strategica dal punto di vista della logistica e dei trasporti perché, in caso di necessità, da lì le più importanti arterie stradali sono immediatamente raggiungibili. Questo è il mio appello e mi auguro che ora, chi di dovere, voglia prendere in considerazione tale proposta».
  • 118
Altri contenuti a tema
Saranno internalizzati i lavoratori 118, la delibera Asl Bt e la reazione dei sindacati Saranno internalizzati i lavoratori 118, la delibera Asl Bt e la reazione dei sindacati I sindacati: «Importante passo avanti che rende giustizia ai lavoratori, con l'auspicio di tempi ristretti per la conclusione dell'iter»
© 2001-2021 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.