Francesco Ventola
Francesco Ventola
Politica

Criminalità nella Bat, Ventola: «L'allarme di Nitti non cada nel vuoto»

Il consigliere regionale FI commenta i dati del procuratore: «Provincia nata per far fronte al crimine»

«Quando i fatti non lasciano margini di interpretazione si suol dire: i numeri sono numeri! E quelli sulla criminalità illustrati del Procuratore della Repubblica del Tribunale di Trani, dottor Renato Nitti, non lasciano scampo. Il territorio della provincia di Barletta-Andria-Trani è tra i più interessati d'Italia da fenomeni criminosi da tantissimo tempo, purtroppo, e nell'indifferenza dei tanti Governi nazionali». È il commento dei dati diffusi dal Procuratore Renato Nitti del consigliere regionale di Fratelli d'Italia Francesco Ventola.

«Uno dei motivi principali, anzi il primo, per il quale aveva (ed ha) ragion d'essere la neonata Provincia era la necessità impellente ed improcrastinabile di organizzare i Servizi di sicurezza, Ordine pubblico e Giustizia: dal potenziamento del Tribunale e della Procura alla necessità di istituire la Prefettura e la Questura, senza contare i Comandi provinciali di Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del fuoco. Centinaia di donne e uomini che si sarebbero dovuti aggiungere agli "operatori della sicurezza" esistenti.

Con le prime ed uniche Elezioni Provinciali e l'istituzione della Prefettura nel 2009 si era partiti con il piede giusto: idee chiare, obiettivi comuni e forze politiche "allineate" nel raggiungere standard quali-quantitativi di benessere della popolazione in media con quello nazionale. Purtroppo ad oggi questo non è accaduto non solo a causa della pseudo-cancellazione delle Province tanto sbandierata dal PD a guida di Matteo Renzi, ma anche dal "disinteresse" di una classe politica (specie Parlamentare).

Bene ha fatto, quindi, il procuratore dottor Nitti - continua la nota di Ventola - a riaccendere i riflettori su questo problema troppo spesso sottaciuto. Un territorio, un popolo, una comunità non progredisce in assenza di sicurezza e giustizia. E allora l'auspicio è che torni al centro della politica nazionale il tema sicurezza, e che ognuno di noi impegnati in politica (nel rispetto dei ruoli) si adoperi nel perseguire pervicacemente l'obiettivo di creare le condizioni di vivibilità in sicurezza nella nostra bella terra. Facciamo in modo che la luce abbagliante che il procuratore Nitti ha acceso non si spenga sino a quando i numeri non ritornino a farci stare tranquilli.

-"Io ci sono e mi impegnerò (per quanto di mia competenza) in tutte le sedi, ora ed in futuro, affinché ci venga riconosciuto tutto ciò di cui abbiamo il sacrosanto diritto. Basta ad essere considerati un territorio ed una comunità di serie inferiore: siamo italiani, siamo pugliesi ed abbiamo diritto ad essere considerati tali».
  • Criminalità
Altri contenuti a tema
Nasce in Prefettura un osservatorio sulle tensioni economico-sociali Nasce in Prefettura un osservatorio sulle tensioni economico-sociali Sarà formalmente istituito nelle prossime settimane
Contrasto alle infiltrazioni criminali nelle grandi opere, incontro in Prefettura Contrasto alle infiltrazioni criminali nelle grandi opere, incontro in Prefettura Giornata promossa con l'obiettivo di rafforzare il monitoraggio antimafia nel settore delle infrastrutture
Boccia: «Uniamo le forze per sconfiggere criminalità e baby gang» Boccia: «Uniamo le forze per sconfiggere criminalità e baby gang» Le parole del senatore biscegliese a margine dell'incontro con il Prefetto Riflesso
Tentato omicidio, fermato un 60enne Tentato omicidio, fermato un 60enne Secondo l'ipotesi investigativa avrebbe sparato ad un collega di lavoro
Tentato omicidio a San Ferdinando di Puglia Tentato omicidio a San Ferdinando di Puglia 37enne ferito a colpi d'arma da fuoco
San Ferdinando nella tenaglia fra la criminalità del territorio e le mire dei clan baresi e foggiani San Ferdinando nella tenaglia fra la criminalità del territorio e le mire dei clan baresi e foggiani È quanto emerge dalla relazione sull'attività svolta dalla Direzione investigativa antimafia nel secondo semestre 2021
9 Renato Nitti: «Bat nella prima fascia per presenza criminale» Renato Nitti: «Bat nella prima fascia per presenza criminale» L'allarme lanciato dal Procuratore della Repubblica di Trani
Operazione delle Fiamme Gialle, ex sorvegliato speciale di San Ferdinando ai domiciliari Operazione delle Fiamme Gialle, ex sorvegliato speciale di San Ferdinando ai domiciliari Coinvolti anche due imprenditori sanferdinandesi, fratello e sorella. Sequestrati circa 2.5 milioni di euro per reati societari, fiscali e autoriciclaggio
© 2001-2022 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.