Assostampa Giornalisti
Assostampa Giornalisti
Cronaca

Crisi al Corriere del Mezzogiorno, la solidarietà del Coordinamento precari

​Non rinnovati i contratti a termine di molti giornalisti e collaboratori

«Il Coordinamento giornalisti precari esprime solidarietà ai giornalisti precari (riconosciuti redattori dall'Inpgi) e ai collaboratori del Corriere del Mezzogiorno che stanno via via perdendo il posto di lavoro. Non una parola è stata spesa per loro nei comunicati diffusi dai colleghi del Cdr e dell'Assostampa e dei numerosi politici e sindacalisti che hanno dichiarato la loro vicinanza». E' una nota stampa del Coordinamento giornalisti precari a risollevare una questione passata in sordina come la crisi del Corriere del Mezzogiorno che sta tagliando molte delle collaborazioni sui territori.

«Ci preme sottolineare che questi precari e collaboratori sono coloro che hanno contribuito in larga parte al successo del Corriere del Mezzogiorno Puglia, lavorando anche dalla sua fondazione all'interno della redazione del giornale, portando notizie e svolgendo persino mansioni di deskisti. Però senza alcuna tutela, con un "compenso" molto inferiore allo stipendio di un redattore vero, dovendo battagliare ogni volta per ottenere ferie e permessi. Ma con la stessa responsabilità nei confronti dei lettori. In questa situazione di crisi, inoltre, se i redattori sono chiamati ad un sacrificio notevole in termini di taglio dello stipendio e di altri benefit, i precari storici che di fatto hanno lavorato esattamente quanto gli altri, vengono via via tagliati alla scadenza dei loro contratti. Uno ad uno, i precari storici si stanno ritrovando all'improvviso senza lavoro e senza indennità. Sorte non migliore è riservata ai collaboratori. Nel silenzio generale».
  • lavoro
Altri contenuti a tema
“Formazione e lavoro, binomio indissolubile”: lunedì a Barletta torna Hey Sud “Formazione e lavoro, binomio indissolubile”: lunedì a Barletta torna Hey Sud Imprenditori e istituzioni a confronto su occupazione e ruolo delle università
La redazione del Viva Network è alla ricerca di nuovi collaboratori La redazione del Viva Network è alla ricerca di nuovi collaboratori Un’occasione per raccontare il territorio con curiosità e passione
Opportunità di lavoro, a San Ferdinando 8 posti per il servizio civile Opportunità di lavoro, a San Ferdinando 8 posti per il servizio civile Tutte le possibilità disponibili secondo l'ultimo report dei Centri per l'impiego Bat
Giovani e lavoro: da San Ferdinando al nord in cerca di crescita professionale Giovani e lavoro: da San Ferdinando al nord in cerca di crescita professionale L’esperienza di Ferdinando Lattanzio, un giovane sanferdinandese partito da casa alla ricerca di nuove opportunità
"Orient@ti al futuro": parte oggi il progetto del Comune di Bisceglie "Orient@ti al futuro": parte oggi il progetto del Comune di Bisceglie Si parlerà di turismo durante il primo Job Day in programma alle 14:00 a Palazzo Tupputi
Ascolto e orientamento al mondo del lavoro con il progetto Bussola Ascolto e orientamento al mondo del lavoro con il progetto Bussola La presentazione delle attività questa mattina nella biblioteca Gennaro Trisorio Liuzzi di Spinazzola
Centri per l'impiego Bat, in aumento le richieste di personale dalle aziende Centri per l'impiego Bat, in aumento le richieste di personale dalle aziende 204 annunci aperti e 671 persone da assumere. Tra le offerte Eures si segnalano le richieste di stagisti in project management per il Global Pulse Innovation Lab delle Nazioni Unite a Helsinki
Centri per l'impiego Bat, in un anno 5000 curricula trasmessi alle imprese Centri per l'impiego Bat, in un anno 5000 curricula trasmessi alle imprese Incoraggianti i dati emersi dal primo rapporto di sintesi sui dati estratti dai 21 report pubblicati da giugno 2022 a maggio 2023
© 2001-2024 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.