Gelate vigneti
Gelate vigneti
Agricoltura

Danni all'agricoltura, presentata mozione per richiedere lo stato di calamità naturale

Iniziativa dei consiglieri regionali Tupputi e Lopane

"A causa delle gelate verificatesi negli ultimi giorni in diversi comuni pugliesi, insieme al capogruppo di 'CON Emiliano' Lopane ho depositato una mozione per la richiesta di stato di calamità naturale in risposta alle numerose segnalazioni da parte degli agricoltori che hanno visto compromesse coltivazioni e relative rese produttive".

A scriverlo il consigliere regionale del Gruppo 'CON Emiliano' Giuseppe Tupputi che spiega così l'iniziativa che porta anche la firma del capogruppo Gianfranco Lopane.

"Dopo le alte temperature dei giorni scorsi - aggiunge Tupputi - che hanno favorito la ripresa della vegetazione, le piante sono state sottoposte ad un forte shock termico con effetti devastanti. Ad essere danneggiate, in particolare, le produzioni di ciliegi, albicocchi, peschi e mandorli ma anche grano precoce, carciofi, vite e ulivo in questo periodo particolarmente sensibili al gelo.
Dal monitoraggio delle varie organizzazioni agricole si contano danni ingenti a Conversano, Turi, Alberobello, Noci e Gioia del Colle sulle varietà precoci di ciliegie, le Bigarreau; nella BAT, a Barletta, Canosa di Puglia, San Ferdinando e Trinitapoli sugli alberi da frutto come peschi, albicocchi e viti; in provincia di Foggia, a Lucera, Biccari, Volturino, San Severo, Torremaggiore, Foggia, Orta Nova e Troia sui vigneti a spalliera e sui frutteti, oltre alla compromissione degli ortaggi e dei grani precoci; nel Tarantino, a Castellaneta, Castellaneta Marina, Ginosa, Palagiano e Massafra risultano compromessi vigneti, mandorli, agrumi e alberi da frutto; nel Leccese e Brindisino gravi danni alle coltivazioni di ortaggi, vigneti, patate e melanzane".

Questa la conclusione del consigliere di CON: "Di qui la necessità di intervenire tempestivamente impegnando il presidente e la Giunta regionale ad attivare, per il tramite dei servizi territoriali competenti, i necessari sopralluoghi nei territori interessati, al fine di verificare la natura e l'entità dei danni segnalati e a deliberare con urgenza, laddove sussistano le condizioni, la richiesta di stato di calamità naturale".
  • agricoltura
Altri contenuti a tema
A rischio la produzione agricola, in Puglia arrivano 320 lavoratori extracomunitari A rischio la produzione agricola, in Puglia arrivano 320 lavoratori extracomunitari Coldiretti: «Segnale di attenzione, in attesa del Decreto Flussi 2021»
Agricoltura, prorogati a fine luglio i permessi di soggiorno per i lavoratori extracomunitari Agricoltura, prorogati a fine luglio i permessi di soggiorno per i lavoratori extracomunitari Coldiretti: «Serve stretta sul decreto flussi 2021»
Aumento dei costi di produzione, l'allarme di Cia Agricoltori Puglia Aumento dei costi di produzione, l'allarme di Cia Agricoltori Puglia La preoccupazione in seguito alle segnalazioni di agricoltori: «Misura 4.0: misura a favore di chi?»
Agricoltura, aumentano le giornate ma diminuiscono i braccianti. «I conti non tornano» Agricoltura, aumentano le giornate ma diminuiscono i braccianti. «I conti non tornano» L'analisi di Gaetano Riglietti della Flai Cgil Bat sul lavoro agricolo dipendente nella provincia
Comitato per l'ordine e la sicurezza nelle campagne, «Regione pronta ad accogliere le denunce» Comitato per l'ordine e la sicurezza nelle campagne, «Regione pronta ad accogliere le denunce» L'impegno attraverso l’assessore Pentassuglia ad attivare azioni di controllo per difendere il patrimonio agricolo pugliese
Oscar Green 2021, corsa al premio per 5mila giovani imprenditori pugliesi Oscar Green 2021, corsa al premio per 5mila giovani imprenditori pugliesi Un concorso per l'innovazione e la transizione ecologica nell’era del Covid
Gelate nella Bat, Ventola: «Situazione grave ma Pentassuglia ha ascoltato gli agricoltori» Gelate nella Bat, Ventola: «Situazione grave ma Pentassuglia ha ascoltato gli agricoltori» Assicurata una delibera per richiedere lo stato di calamità
L’agroalimentare nella Bat, nuovo modello di sviluppo L’agroalimentare nella Bat, nuovo modello di sviluppo Domani l'iniziativa promossa dalla Flai Cgil
© 2001-2021 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.