Ulivi Xylella
Ulivi Xylella
Territorio

Efsa annuncia, Xylella causa morte olivi Salento

Indagini condotte dal Centro nazionale delle ricerche

L'epidemia fitosanitaria che sta causando il disseccamento degli olivi salentini è, senza più dubbi, colpa della Xylella Fastidiosa. La conferma arriva dall'Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa), sulla base delle indagini condotte per suo conto dal Centro nazionale delle ricerche (Cnr).

I ricercatori del Cnr hanno esposto alcune varietà di raccolti al batterio, attraverso inoculazione diretta o usando insetti come vettori, testando oltre le olive anche uva, limoni, mandorle, ciliege e prugne e alberi come olmo, oleandro e mirto. «I risultati di questo studio – spiega in una nota Giuseppe Stancanelli, alla guida dell'Unità salute di piante e animali dell'Efsa – dimostrano che è il ceppo di Xylella fastidiosa trovato nel Salento a disseccare gli olivi».
  • ulivi xylella
Altri contenuti a tema
"No Xylella zona Bat", presentato al Prefetto un protocollo d'intesa "No Xylella zona Bat", presentato al Prefetto un protocollo d'intesa All'incontro il Presidente della Provincia Bat Lodispoto e i rappresentanti delle associazioni dei produttori
Xylella, ricercatori di Bari progettano una macchina per distruggere le uova dell'insetto Xylella, ricercatori di Bari progettano una macchina per distruggere le uova dell'insetto Il progetto è stato condotto dall'equipe del professor Porcelli in collaborazione con un laboratorio di Conversano
Task force per la Xylella: al lavoro 46 ricercatori italiani in Puglia Task force per la Xylella: al lavoro 46 ricercatori italiani in Puglia Due milioni di euro per la ricerca, Emiliano: «Speranza negli scienziati»
Xylella, dalla Regione una task force di scienziati e ricercatori Xylella, dalla Regione una task force di scienziati e ricercatori Prima convocazione per lunedì 16 novembre alle 10,30 a Bari
Xylella, pubblicati tre bandi sulla ricerca previsti dalle “Linee guida” Xylella, pubblicati tre bandi sulla ricerca previsti dalle “Linee guida” Circa 2 milioni di euro della Regione Puglia per contrasto e prevenzione
© 2001-2021 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.