Lavoro
Lavoro
Attualità

«Fermiamo la strage nei luoghi di lavoro», sit in davanti alla Prefettura della Bat

Nei giorni scorsi assemblee in aziende contro gli infortuni sul lavoro. Mobilitazione il 28 maggio dalle ore 9

"Fermiamo la strage nei luoghi di lavoro!". È lo slogan che Cgil, Cisl e Uil hanno lanciato il 12 maggio scorso nel corso dell'Assemblea nazionale unitaria con delegati e rappresentanti per la sicurezza. l'obiettivo è farne una questione di emergenza nazionale che chiama in causa le volontà politiche del Governo, delle istituzioni locali, dei sindacati, delle associazioni datoriali, che coinvolga tutti i soggetti preposti alle verifiche e ai controlli.

Un appello ripreso anche nella Bat dove a Barletta, per esempio, alla Buzzi Unicem i sindacati hanno organizzato un'assemblea unitaria sui temi della sicurezza, in collegamento in contemporanea con le assemblee che si sono svolte nei posti di lavoro nelle varie province e con la sala Guaccero del Consiglio Regionale della Puglia dove c'erano i segretari generali regionali di Cgil, Cisl e Uil, il presidente della Puglia, Michele Emiliano, la presidente del Consiglio regionale, Loredana Capone, l'assessore alla Sanità. Pier Luigi Lopalco e le istituzioni deputate al controllo e alla sicurezza nei luoghi di lavoro.

Il 28 maggio ci sarà un presidio sotto tutte le Prefetture di Puglia e anche nella Bat, in piazza Real Monte di Pietà a partire dalle ore 9.

«Siamo impegnati in questa campagna che punta a sensibilizzare l'opinione pubblica e tutti i soggetti coinvolti, a partire dalle istituzioni – affermano i segretari generali Biagio D'Alberto (Cgil Bat), Giuseppe Boccuzzi (Cisl Bari-Bat), Carla Costantino (Cisl Foggia-Bat) e il responsabile Uil Bat, Vincenzo Posa – ma che ha anche un altro obiettivo e cioè quello di delineare azioni concrete da mettere in campo. Lanciamo quella che è stata definita una campagna di re-azione, per dire che la sicurezza è un diritto fondamentale e non un costo, il rispetto della salute e della vita delle persone prima del profitto».
  • lavoro
Altri contenuti a tema
Parità retributiva tra i generi, sì della Regione alla proposta di legge Parità retributiva tra i generi, sì della Regione alla proposta di legge Pari trattamento per donne e uomini, concordi le tre commissioni consiliari competenti
Stragi nei luoghi di lavoro, i sindacati incontrano il Prefetto della Bat Stragi nei luoghi di lavoro, i sindacati incontrano il Prefetto della Bat Cgil, Cisl e Uil hanno tenuto presidio sotto il palazzo di governo
"Lavoro per Te", online il portale dei servizi digitali per il lavoro "Lavoro per Te", online il portale dei servizi digitali per il lavoro Strumento per agevolare la relazione fra persone, imprese e enti della filiera del mercato del lavoro
Decreto Agosto, le agevolazioni sul lavoro Decreto Agosto, le agevolazioni sul lavoro A cura di Dott. Perrone Vincenzo
Morire di lavoro. Ne vale la pena? Morire di lavoro. Ne vale la pena? A cura dell'esperto Mario Celestino ("Il Lavoro Sicuro")
Siglato il passaggio dei lavoratori da SIA Srl alla Teknoservice Srl Siglato il passaggio dei lavoratori da SIA Srl alla Teknoservice Srl La soddisfazione del sindaco Puttilli
«Le mani dei contadini patrimonio dell'UNESCO», Vazapp lancia la petizione «Le mani dei contadini patrimonio dell'UNESCO», Vazapp lancia la petizione «L’hub rurale chiede anche al Presidente della Repubblica e alle istituzioni tutte di designare una giornata che celebri quelle mani per restituire dignità al lavoro agricolo nel rispetto dei diritti umani»
Bat, cresce l’occupazione ma non di qualità: boom di partite iva e collaborazioni Bat, cresce l’occupazione ma non di qualità: boom di partite iva e collaborazioni Deleonardis: “Serve una strategia per lo sviluppo del territorio, altrimenti nella crescita sempre ombre”
© 2001-2022 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.