greenpeace
greenpeace
Associazioni

«Greenpeace» raccoglie le firme contro il Ttip

Della Torre: «Vogliamo fermare un trattato pieno di lati oscuri»

«Greenpeace», il gruppo locale di San Ferdinando, sarà presente nella mattinata di sabato 18 aprile a Foggia (in corso Vittorio Emanuele II), insieme ad altre associazioni, per lanciare una raccolta firme contro il Ttip (Transatlantic Trade and Investment Partnership).
Si tratta di un trattato che Unione Europea e Stati Uniti stanno discutendo già da un paio di anni e sul quale il Parlamento europeo dovrà pronunciarsi nelle prossime settimane.
L'accordo (Trattato transatlantico per il commercio e gli investimenti) riguarderà praticamente tutte le attività economiche produttive e commerciali e, secondo l'organizzazione «Greenpeace», avrà enormi ricadute sulla vita delle persone: «Dentro il Ttip - sostiene l'organizzazione - ci sono cose come trivellazioni e ogm, carni agli ormoni e pollo al cloro, fitofarmaci cancerogeni, privatizzazione dei servizi (acqua, sanità, scuola e università, trasporti), diritti dei lavoratori, asservimento completo dell'ambiente agli interessi economici, speculazione finanziaria, norme che limiteranno e violeranno la privacy e la libera condivisione di materiali in rete».
Matteo Della Torre, coordinatore Greenpeace del gruppo locale San Ferdinando, invita i sanferdinandesi ad opporsi al Ttip, definendolo «un negoziato pieno di lati oscuri, che antepone gli interessi delle grandi multinazionali a quelli dei cittadini, e che si sta svolgendo a porte chiuse».
La raccolta firme di sabato si svolge anche in altre città d'Italia, Europa e Stati Uniti.
© 2001-2021 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.