Triduo Sacro Cuore di Ges
Triduo Sacro Cuore di Ges
Religioni

Triduo Sacro Cuore di Gesù: festeggiamenti prolungati fino a domenica 18 giugno

Predicatore del Triduo: padre Enzo Macchia, Missionario Oblato di Maria Immacolata

"Imparate da me che sono mite ed umile di cuore": con questo passo del Vangelo, presso San Ferdinando di Puglia, la comunità della Parrocchia Sacro Cuore di Gesù, insieme al suo parroco nella persona di don Ruggiero Lattanzio, dà inizio al Triduo del Sacratissimo Cuore di Gesù.
Un Triduo cominciato martedì 13 giugno e terminato venerdì 16 giugno con la solenne Celebrazione Eucaristica - che ha visto la partecipazione di tutti i sacerdoti delle altre parrocchie del paese – e che ha avuto un suo seguito con la processione dell'immagine del Sacro Cuore di Gesù presso le vie di San Ferdinando abbellite nell'occasione.

Predicatore del triduo: padre Enzo Macchia, Missionario Oblato di Maria Immacolata

Presente in questi giorni di festa il rev.do p. Enzo Macchia, Missionario Oblato di Maria Immacolata che - accolto dalla comunità parrocchiale - ha celebrato durante il triduo.

Tre nuovi consacrati al Sacro Cuore di Gesù

Il giorno 14 giugno, durante la Celebrazione Eucaristica, sono stati consacrati tre nuovi fedeli al Sacro Cuore di Gesù, rispettivamente: Emanuele Borraccino, Giuseppe Martire, Michele Caprioli. I quali si sono aggiunti ai già numerosi consacrati al Sacro Cuore di Gesù, che in parrocchia ne coltivano il culto e la spiritualità.

Festeggiamenti prolungati

Il triduo del Sacro Cuore di Gesù ha visto il suo prolungarsi nelle giornate di festa animate da serate aperte a tutti: il giorno 16 giugno ha visto un momento di lode con i bambini di 1^ Comunione e un successivo spettacolo pirotecnico, il giorno 17 giugno è stato movimentato dal talent "Sotto la mia stella" a cura di bambini e ragazzi dell'Oratorio parrocchiale e oggi, 18 giugno , il cortile parrocchiale accoglierà la messa in scena della commedia "Avendo, Pagando" a cura del gruppo giovanissimi della parrocchia.

Una particolare sensibilità al Sacro Cuore di Gesù

A questo proposito abbiamo chiesto a padre Enzo Macchia se in questi giorni di triduo avesse notato una particolare sensibilità della comunità al Sacro Cuore di Gesù.
"Ho trovato una comunità che era molto sensibile al Cuore di Gesù. Io ho cominciato così 'abbiate in voi gli stessi sentimenti di Cristo' e avevo un certo timore nel dover parlare del cuore del Maestro perché mi sembrava che era un po' il luogo dell'intimità, mi sembrava di dover raccontare qualche cosa che era estremamente privato. Ma è stato interessante perché il Sacro Cuore era già conosciuto, quindi il cuore del Maestro era già conosciuto, era già imitato e potevo già vedere nelle persone dei cambiamenti, che poi loro stessi mi hanno raccontato: uno scambio di cuori che era iniziato molto tempo prima , non era mettere da parte il loro cuore per mettere quello di Gesù, ma era esattamente l'opposto; il cuore di Gesù contattava la parte migliore di noi, quella parte bella che non era solo nostra ma anche sua. Quindi si, ho trovato una grande sensibilità e soprattutto dei cuori in cammino".

Un Triduo che pone le basi per la Missione popolare che si svolgerà a Novembre

Abbiamo quindi chiesto a padre Enzo se pensasse che questo triduo in qualche modo potesse essere considerato una base per la Missione che si svolgerà a Novembre.
"Questo triduo può essere una delle tante basi che il Signore prepara per la sua missione. Gesù sempre ci precede in Galilea: è Lui che prepara i cuori, è Lui che prepara le missioni e tutto quello che noi facciamo è un'aggiunta a questa base che già c'è. Ma in che modo questo triduo getta una base per la missione, oltre a quelle che sono le relazioni, la conoscenza , la fiducia, la stima, l'aver fatto più pezzi di strada insieme? Non siamo più estranei quando ci vediamo, siamo tutti di casa, tutti in cammino, tutti sulla stessa barca, dove non c'è maestro o discepolo, ma tutti in cammino. Quindi questa è la premessa. Ma come questo triduo può aiutare la base della missione? Sicuramente con la scoperta, la riscoperta di un Dio vicino. È una grande base per la missione questo triduo insieme a tutte le altre attività che si sono portate in quest'anno, le varie predicazioni, perché spinge a costruire un'umanità nuova, a riscoprire quella che è la rivoluzione del Vangelo". Una rivoluzione che ci fa comprendere quanto siamo poveri, ci spiega padre Enzo. "Ma le nostre povertà sono condizioni di possibilità perché Dio si manifesti. I poveri sono l'occasione per uscire dalla nostra avidità , dalle nostre avidità , le nostre povertà in egual misura e se noi accettiamo di essere poveri , la vita diventa altra e si apre alla gratitudine – continua padre Enzo - io mi rendo conto che forse tante volte i matrimoni e lo stesso sacerdozio finisce perché non si accettano le nostre povertà e non si accolgono, non ci ricordiamo che siamo poveri. Se scappiamo da questa povertà cercheremo continuamente di riempirla , di riempire questa voragine, invece se l'accetto posso incontrare Gesù, posso incontrare gli altri, posso incontrare il Regno. In fondo è anche il peccato di Adamo ed Eva che vogliono scappare dalle loro povertà – esplicita così il reverendo. E come questo triduo può essere ancora una base per questa Missione? Fa scoprire un Dio vicino, fa scoprire un cuore che può essere imitato. È come consegnarli la nostra umanità perché possa essere cambiata, migliorata, trasformata". Termina poi padre Enzo, ricordando ciò che i fedeli hanno visto e ascoltato durante le celebrazioni del triduo: "abbiamo visto l'amore al nemico, abbiamo visto come gettare in Lui ogni preoccupazione, abbiamo guardato alla Misericordia; quindi non solo una devozione, ma un'umanità nuova: uomini e donne che portano nel mondo la bellezza di questo Dio che hanno incontrato. Forse senza nominarlo, per questo è una preparazione, è una rivoluzione, perché è la presenza reale e viva del Dio tra gli uomini".
19 fotoTriduo Sacro Cuore di Gesù
Triduo Sacro Cuore di GesTriduo Sacro Cuore di GesTriduo Sacro Cuore di GesTriduo Sacro Cuore di GesTriduo Sacro Cuore di GesTriduo Sacro Cuore di GesTriduo Sacro Cuore di GesTriduo Sacro Cuore di GesTriduo Sacro Cuore di GesTriduo Sacro Cuore di GesTriduo Sacro Cuore di GesTriduo Sacro Cuore di GesTriduo Sacro Cuore di GesTriduo Sacro Cuore di GesTriduo Sacro Cuore di GesTriduo Sacro Cuore di GesTriduo Sacro Cuore di GesTriduo Sacro Cuore di GesTriduo Sacro Cuore di Ges
  • Parrocchia Sacro Cuore di Gesù
Altri contenuti a tema
Restaurata la Statua del Risorto: parlano Padre Luigi e il prof. Felice Lovecchio Restaurata la Statua del Risorto: parlano Padre Luigi e il prof. Felice Lovecchio Domenica scorsa l'evento di presentazione a San Ferdinando
La Parrocchia Sacro Cuore di Gesù vive la Quaresima La Parrocchia Sacro Cuore di Gesù vive la Quaresima Tutti gli appuntamenti previsti sino alla Santa Pasqua
A San Ferdinando di Puglia giungono i Re Magi: grande gioia per i più piccoli A San Ferdinando di Puglia giungono i Re Magi: grande gioia per i più piccoli Corteo di zampoagnari tra le strade della città
La Parrocchia Sacro Cuore di Gesù si prepara al Santo Natale La Parrocchia Sacro Cuore di Gesù si prepara al Santo Natale «Impegniamoci affinché si realizzi la promessa di pace di Gesù»: il pensiero di don Ruggiero Lattanzio
A San Ferdinando arrivano i 10 Comandamenti, un cammino lungo 365 giorni A San Ferdinando arrivano i 10 Comandamenti, un cammino lungo 365 giorni Ogni lunedì appuntamento nella parrocchia del Sacro Cuore di Gesù
San Ferdinando abbraccia la gioia della “Missione” San Ferdinando abbraccia la gioia della “Missione” Il resoconto dei nove giorni che hanno coinvolto i missionari oblati di Maria Immacolata in città
I nonni: un patrimonio fondamentale nella società I nonni: un patrimonio fondamentale nella società Una speciale benedizione in lode ai Santi Angeli Custodi a San Ferdinando di Puglia
Allegria e condivisione, giunge al termine la festa in onore a San Pio da Pietrelcina Allegria e condivisione, giunge al termine la festa in onore a San Pio da Pietrelcina La corsa in onore del Santo ha sfidato le condizioni meteorologiche avverse
© 2001-2024 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.