Francesco Ventola
Francesco Ventola
Politica

Ventola: «Riapriamo gli ospedali chiusi della Bat in attesa della nuova struttura di Andria»

Il consigliere regionale di Fratelli d'Italia spiazza tutti: «I tempi di realizzazione dell'ospedale del nord barese non sono assolutamente definiti»

«In Puglia, sette anni fa, furono chiusi nove ospedali con la promessa che ne sarebbero stati costruiti di nuovi per assicurare i servizi sanitari e ospedalieri se non migliori quanto meno essenziali. Oggi, in commissione, apprendiamo che i tempi per il nuovo ospedale di Andria non sono assolutamente definiti e così vale anche per quello del nord barese: non meno problemi ci sono, come più volte evidenziato, per quello di Maglie e il San Cataldo di Taranto». È quanto affermato dal consigliere regionale Francesco Ventola, di Fratelli d'Italia, a margine della riunione della commissione bilancio tenutasi lunedì 30 gennaio. Parole forti, quelle dell'ex sindaco di Canosa e primo presidente della Provincia Bat, che ha ricordato come il territorio abbia perso gradualmente ben quattro strutture in pochi anni (nell'ordine Minervino Murge, Spinazzola, Trani e Canosa di Puglia).

«Da 15 mesi, in commissione, sfogliamo la margherita degli atti amministrativi e contabili per individuare qual è l'inghippo che inceppa la macchina burocratica. Francamente sono stanco di andare alla ricerca del colpevole ma da residente della provincia Bat sono più infastidito dalle mancate promesse elettorali che oggi suonano come una presa in giro per il mio territorio!» ha tuonato Ventola. «In ogni campagna elettorale degli ultimi anni il centrosinistra, il presidente Emiliano in testa, è venuto a raccontarci che presto il territorio avrebbe avuto un nuovo ospedale ad Andria. È venuto a Castel del Monte a presentare progetti come si fa quando si annuncia un mega matrimonio ma con i fichi secchi, perché ad oggi mancano le risorse per realizzarlo. Non ci sono i soldi per realizzarlo? Ora, ci mettano la faccia, e lo vengano a dire ai cittadini della Bat» ha aggiunto.

«Ho invitato l'assessore alla salute Rocco Palese, con spirito propositivo, a rivedere il piano di riordino e riaprire gli ospedali chiusi in attesa del nuovo ospedale. Di fronte a una situazione sanitaria emergenziale è giusto che si proceda con provvedimenti eccezionali per assicurare l'assistenza sanitaria sul territorio: riaprire gli ospedali chiusi è l'unica strada che oggi realisticamente è percorribile» ha concluso l'esponente di Fratelli d'Italia.
  • Asl BT
  • regione puglia
  • Consiglio regionale
  • Francesco Ventola
  • ospedale Barletta
  • ospedale Bisceglie
  • ospedale Andria
Altri contenuti a tema
Pulizie negli ospedali della Bat, Cisl: «Pronti a chiedere l'intervento degli ispettori ministeriali» Pulizie negli ospedali della Bat, Cisl: «Pronti a chiedere l'intervento degli ispettori ministeriali» «Ci si trova impreparati proprio nel periodo più critico dell'anno»
Quinto registro tumori Asl Bat, la presentazione a Bisceglie Quinto registro tumori Asl Bat, la presentazione a Bisceglie Il documento sarà illustrato nel corso di un lungo convegno all'Hotel Salsello
Grande caldo in Puglia, ordinanza della Regione per i lavori in agricoltura Grande caldo in Puglia, ordinanza della Regione per i lavori in agricoltura Il presidente Emiliano ha firmato il provvedimento: ecco i dettagli
Gestione delle trombolisi, riconoscimento all'Asl Bat Gestione delle trombolisi, riconoscimento all'Asl Bat L'équipe di neurologia del "Dimiccoli" di Barletta ha ricevuto il Gold award peer la qualità della gestione dell'ictus
Lavori in medicina nucleare, dal 15 maggio attiva la Pet-tac mobile Lavori in medicina nucleare, dal 15 maggio attiva la Pet-tac mobile Dimatteo: «Nei mesi scorsi abbiamo organizzato il servizio per garantire continuità e sicurezza delle cure»
Piemontese firma l'ordinanza, spiagge aperte dal 3 giugno in Puglia Piemontese firma l'ordinanza, spiagge aperte dal 3 giugno in Puglia Confermato l'invito a evitare di fumare negli spazi esterni degli stabilimenti
Approvata la relazione sociale regionale Approvata la relazione sociale regionale L'assessore Barone: «Uno strumento di monitoraggio per la valutazione delle azioni future»
Asl Bat, l'immunoterapia nuova frontiera del trattamento contro i tumori Asl Bat, l'immunoterapia nuova frontiera del trattamento contro i tumori Nel 2022 sono state erogate quasi 4mila prestazioni ambulatoriali
© 2001-2024 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.