Pugno
Pugno
Enti locali

Vittime di violenza, ancora qualche giorno per presentare la domanda di indennizzo

Le direttive della Prefettura

Elezioni Regionali 2020
Il prossimo 12 aprile scadrà il termine previsto dall'art. 6 della legge 20 novembre 2017, n.167, c.d. legge europea 2017, per presentare la domanda di indennizzo, a favore delle vittime di un reato doloso commesso con violenza, anche per i reati commessi dal 30 giugno 2005 al 23 luglio 2016 (in origine non previsti), nelle ipotesi in cui la vittima, o gli aventi causa in caso di omicidio, non abbiano conseguito il risarcimento del danno dell'autore del reato.

Per agevolare le vittime, qualora alla scadenza del termine di 120 giorni non sia ancora disponibile la documentazione richiesta (atti esecutivi, passaggio in giudicato della sentenza), la domande potranno comunque essere presentate nel termine generale di 60 giorni dall'ultimo atto esecutivo o dal passaggio in giudicato della sentenza.

L'indennizzo è elargito per la rifusione delle spese mediche e assistenziali documentate, salvo che per i fatti di violenza sessuale e di omicidio, nei quali casi l'indennizzo è comunque elargito anche in assenza di spese mediche e assistenziali.

Gli importi, fissati dal decreto interministeriale del 31 agosto 2017, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 10 ottobre 2017, che ha reso operativa la legge, saranno a breve rideterminati in aumento, grazie alle nuove e maggiori risorse stanziate con la legge europea del 2017 e la legge di bilancio 2018. Tale decreto è inserito anche nel sito www.interno.gov.it sulla pagina "Commissario per il coordinamento delle iniziative di solidarietà per le vittime dei reati di tipo mafioso e dei reati intenzionali violenti", in cui sono altresì precisati condizioni e presupposti per accedere al Fondo, nonché le informazioni relative al procedimento.
  • prefettura barletta andria trani
Altri contenuti a tema
Biciclette elettriche, il Prefetto dispone controlli in tutta la Provincia Biciclette elettriche, il Prefetto dispone controlli in tutta la Provincia Dal prossimo fine settimana Forze dell’Ordine e Polizia Locali sul territorio per accertare infrazioni e condotte anomale
Rischio di infiltrazioni criminali nell'economia della Bat, parte il monitoraggio in Prefettura Rischio di infiltrazioni criminali nell'economia della Bat, parte il monitoraggio in Prefettura Se ne è discusso ieri pomeriggio nel corso di una riunione in videoconferenza
Coronavirus: situazione monitorata costantemente nella Bat da Prefettura e Asl Bt Coronavirus: situazione monitorata costantemente nella Bat da Prefettura e Asl Bt Invito ad attenersi alle sole comunicazioni ufficiali provenienti da fonti istituzionali
Coronavirus, vertice in Prefettura con i sindaci il 26 febbraio Coronavirus, vertice in Prefettura con i sindaci il 26 febbraio Si ritiene opportuno predisporre ogni misura necessaria per tutelare la salute dei cittadini
Riunito il Comitato provincia per la sicurezza Riunito il Comitato provincia per la sicurezza A Barletta in Prefettura
Sicurezza stradale: riunione tecnica in Prefettura Sicurezza stradale: riunione tecnica in Prefettura Tra le misure previste anche un maggiore e preminente coinvolgimento delle Polizie locali
Morti bianche, Valiante: "Piaga sociale da combattere" Morti bianche, Valiante: "Piaga sociale da combattere" Quanto emerso dalla riunione dopo gli incidenti di Andria e Trani
Incidenti sul lavoro, il Prefetto convoca una riunione Incidenti sul lavoro, il Prefetto convoca una riunione Per esaminare il tema
© 2001-2020 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.