Calcio
Calcio
Calcio

Polemica tra Virtus San Ferdinando e Partito Democratico

Durissima nota della società calcistica in risposta a un comunicato dem

Toni tutt'altro che morbidi quelli utilizzati dalla Virtus San Ferdinando per respingere al mittente le accuse - dal loro punto di vista non troppo velate - che sarebbero giunte dal Partito Democratico. Oggetto della contesa, quanto accaduto domenica pomeriggio in piazza della Costituzione e nelle vicinanze: la concomitanza fra un pubblico comizio («Regolarmente autorizzato» hanno precisato i dem) della formazione "San Ferdinando di Puglia democratica e popolare" e il rientro dei tantissimi sostenitori biancazzurri dalla trasferta vincente di Cagnano Varano che ha permesso al collettivo calcistico ofantino di accedere allo spareggio col Troia per la promozione in Prima categoria.

«Dopo aver perso le elezioni comunali, il Pd locale perde anche la faccia!» hanno tuonato i rappresentanti della società sportiva in una nota. «Cerca consensi, attraverso il vittimismo, appellandosi alle regole della democrazia. Squadrismo? Squadra! Si dice squadra!» hanno aggiunto, facendo riferimento al comunicato-manifesto dei dem intitolato "Squadrismo e intimidazioni", nel quale in ogni caso la Virtus San Ferdinando non è stata tirata in ballo direttamente né nominata.

«Come da prassi quando si vince una competizione, si è soliti festeggiare coi propri sostenitori. Cosa che abbiamo fatto sfilando per la città in maniera del tutto civile. Chi ha bloccato la manifestazione del Pd? Chi è stato denunciato?

Lo squadrismo appartiene a chi in 40 anni di attività politico-amministrativa ha saccheggiato e violentato la nostra città, senza scrupolo di coscienza. La nostra squadra, invece, si dedica allo sport, regalando alla città divertimento, emozioni e passione» ha rimarcato la Virtus.

«Usiamo la palla per far divertire tanti ragazzi, non usiamo l'olio di ricino che avete ricevuto dai cittadini, in occasione delle ultime elezioni comunali. Respingiamo con fermezza le accuse subdole, meschine e diffamanti del Pd locale, sempre più frustrato da una continua emorragia di consensi» è la conclusione della nota diffusa dal club.

Il Partito Democratico ha denunciato alle forze dell'ordine il furto di un computer e di materiale informativo dalla sede di via Vico Forno, a poca distanza da Piazza della Costituzione, avvenuto nella notte tra domenica 24 e lunedì 25 marzo. Toccherà in ogni caso agli inquirenti far luce sulla vicenda.
  • partito democratico
  • A.S.D. Virtus San Ferdinando
  • Virtus San Ferdinando
Altri contenuti a tema
Virtus San Ferdinando, vittoria pesantissima a Trani Virtus San Ferdinando, vittoria pesantissima a Trani I biancazzurri ribaltano il match nel finale e si portano in testa alla classifica
La Virtus San Ferdinando conquista i primi tre punti La Virtus San Ferdinando conquista i primi tre punti I biancazzurri di mister Schiavone superano di misura il Lucera fra le mura amiche
La Virtus San Ferdinando vince ma non basta La Virtus San Ferdinando vince ma non basta Biancazzurri eliminati dalla Coppa Italia Promozione. Altra buonissima prestazione per i ragazzi di mister Schiavone
Virtus San Ferdinando, debutto positivo Virtus San Ferdinando, debutto positivo I biancazzurri cedono nel finale alla Nuova Daunia Foggia ma battagliano per tutta la partita
Virtus San Ferdinando, debutto in trasferta Virtus San Ferdinando, debutto in trasferta I biancazzurri affronteranno la neopromossa Foggia nel primo turno della fase regionale di Coppa Italia Promozione
Virtus San Ferdinando, ecco il primo avversario in Coppa Italia Promozione Virtus San Ferdinando, ecco il primo avversario in Coppa Italia Promozione Primo impegno ufficiale della stagione in trasferta per i biancazzurri
Elezioni, non si placa la polemica interna al Pd sulle liste Elezioni, non si placa la polemica interna al Pd sulle liste I dem andriesi e barlettani attaccano Francesco Boccia
Elezioni, Mennea e Amati presentano ricorso per annullare le liste del Pd Elezioni, Mennea e Amati presentano ricorso per annullare le liste del Pd «Nel partito della legalità non si va in Parlamento con scelte illegali» le durissime parole dei due consiglieri regionali
© 2001-2022 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.