“A càs cumenn je!”, risate assicurate con Stefanuccio, Rosetta e la nonnina
“A càs cumenn je!”, risate assicurate con Stefanuccio, Rosetta e la nonnina
Eventi e cultura

“A càs cumenn je!”, risate assicurate con Stefanuccio, Rosetta e la nonnina

Ottimi riscontri per la commedia in vernacolo sanferdinandese

"A càs cumenn je!", questo il titolo della commedia che ha fatto divertire centinaia di sanferdinandesi e tutti coloro che hanno deciso di confrontarsi con uno spettacolo diverso dal solito in cui regna sovrana la lingua in vernacolo sanferdinandese.

Una commedia messa in scena dalla compagnia teatrale Amici per caso, diretta da Tommaso Parisi (scritta dallo stesso) e da M. Grazia Nardi con le musiche di Domenico Russo.

La commedia è stata messa in scena ben 4 volte, nei fine settimana di sabato 17 e 24 febbraio, 3 e 9 marzo. Ad accogliere lo spettacolo l'Auditorium "Michele Dell'Aquila".

La commedia teatrale si è composta di due atti. Il primo nel quale Stefanuccio - un "ragazzo" ormai non più così ragazzo che vive ancora con il padre e campa con il reddito di cittadinanza, che non ha come passione quella del lavoro – viene invogliato dai suoi amici agricoltori a sistemarsi una volta per tutte, trovandosi quindi una donna da sposare per poter mettere su famiglia, così da rendere felice anche il padre. Dopo aver conosciuto una ragazza romena – che rispetto a lui è un'ottima lavoratrice – viene però indirizzato dagli stessi amici verso un'altra donna – Rosetta – anche lei dedita al lavoro. Rosetta però lavora per conto "du precamurt", un lavoro che non risulta molto avvincente per Stefanuccio. Alla fine, però, Rosetta diventerà sua moglie e Stefanuccio finirà con il diventare il custode della casa, del loro figlioletto e della nonna di Rosetta, della cui pensione Stefanuccio usufruisce.

Nel secondo atto Stefanuccio mostra al pubblico i "faccend dumestch" che lo impegnano tutta la giornata che lo portano a diventare un casalingo: tra u "piccnin ka kieng", "a nonnin ka schepp", "i robb da lavé e da stré", "u vicin ka non s fac i fatt soj" e alla fine "por lo zi ka s'nsrisc in da famigj".

Una commedia che ha strappato più di una risata a tutti, anche a coloro che – per via di un dialetto particolarmente stretto – non sono riusciti a comprendere a pieno tutte le parole. Ma gli attori, pur non essendo dei professionisti, sono riusciti – laddove le parole risultavano inevitabilmente incomprensibili – a rendere ugualmente comprensibile la scena descritta attraverso gesti ed espressioni facciali tipiche di chi l'attore lo fa per lavoro.
7 foto“A càs cumenn je!”, risate assicurate con Stefanuccio, Rosetta e la nonnina
“A càs cumenn je!”, risate assicurate con Stefanuccio, Rosetta e la nonnina“A càs cumenn je!”, risate assicurate con Stefanuccio, Rosetta e la nonnina“A càs cumenn je!”, risate assicurate con Stefanuccio, Rosetta e la nonnina“A càs cumenn je!”, risate assicurate con Stefanuccio, Rosetta e la nonnina“A càs cumenn je!”, risate assicurate con Stefanuccio, Rosetta e la nonnina“A càs cumenn je!”, risate assicurate con Stefanuccio, Rosetta e la nonnina“A càs cumenn je!”, risate assicurate con Stefanuccio, Rosetta e la nonnina
  • Spettacolo
Altri contenuti a tema
A San Ferdinando di Puglia andrà in scena “La bella e la bestia: l’incanto della rosa” A San Ferdinando di Puglia andrà in scena “La bella e la bestia: l’incanto della rosa” Il ricavato finanzierà il camposcuola dei giovanissimi
Arriva una commedia teatrale in vernacolo sanferdinandese con la compagnia "Amici per caso" Arriva una commedia teatrale in vernacolo sanferdinandese con la compagnia "Amici per caso" "A Càs cumenn je!": ne parlano Maria Grazia Nardi e Tommaso Parisi
A San Ferdinando “Un teatro senza barriere”, serata di sensibilizzazione sulla disabilità A San Ferdinando “Un teatro senza barriere”, serata di sensibilizzazione sulla disabilità Ospite d’eccezione in Piazza della Costituzione Francesco Pio Tarantino (Spiderman) di Carapelle
A San Ferdinando uno spettacolo che distrugge ogni barriera e pregiudizio A San Ferdinando uno spettacolo che distrugge ogni barriera e pregiudizio I ragazzi dell’U.N.I.T.A.L.S.I presentano il loro primo recital
Piazza della Costituzione si illumina di danza e spettacolo Piazza della Costituzione si illumina di danza e spettacolo Domenica sera il saggio di fine anno della "Angel’s Ballet", madrina Matilde Brandi
Michele Placido per la seconda edizione dell’Ofanto Food & Cultural valley Michele Placido per la seconda edizione dell’Ofanto Food & Cultural valley Lunedì la conferenza stampa di presentazione
In arrivo l'Avviso Start 2021 per i lavoratori dello spettacolo In arrivo l'Avviso Start 2021 per i lavoratori dello spettacolo Leo e Bray: «Contributo regionale una tantum di 2mila euro a chi non abbia ricevuto ristori dallo Stato»
Custodiamo la Cultura, il bando per operatori dello spettacolo dal vivo Custodiamo la Cultura, il bando per operatori dello spettacolo dal vivo Bray: «Oltre 2 milioni di sovvenzioni per tutelare imprese e lavoro»
© 2001-2024 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.