Energia (repertorio)
Energia (repertorio)
Attualità

Caro energia, un pugliese su due taglia l'uso degli elettrodomestici

Il 40% dei pugliesi sta rinunciando a telefonia e prodotti elettronici, il 25% sta tagliando le spese per ristoranti, viaggi e abbigliamento

La metà dei cittadini (50%) ha deciso di ridurre o rinunciare all'uso del forno elettrico mentre il 35% ha tagliato l'utilizzo dei fornelli a gas per contenere i consumi energetici e pagare meno in bolletta in un momento di grave crisi economica per le famiglie e di incertezza per il futuro. È quanto emerge dall'indagine di Coldiretti Puglia: il 51% dei cittadini, per far fronte ai rincari, assume un atteggiamento più oculato nell'acquisto di cibo, il 40% sta rinunciando a telefonia e prodotti elettronici, il 25% sta tagliando le spese per ristoranti, viaggi e abbigliamento, mentre i pugliesi non intendono rinunciare alle attività sportive, evidentemente perché reduci dal lungo lockdown causato dal Covid che li ha costretti a restare a casa per mesi.

«L'allarme per la guerra energetica legata al conflitto in Ucraina, con gli appelli delle istituzioni alla riduzione dei consumi di gas ed elettricità e il prevedibile rincaro delle bollette con l'arrivo della stagione fredda dopo mesi di clima temperato hanno fatto breccia nelle abitudini dei cittadini. La rinuncia alla cottura dei cibi colpisce soprattutto le famiglie a basso reddito che nel 54% dei casi hanno ridotto o eliminato l'utilizzo del forno elettrico, rispetto al 32% dei redditi alti, mentre il 51% ha ridotto o rinunciato all'utilizzo della cucina con fornelli a gas, contro il 25% dei redditi alti» hanno sottolineato da Coldiretti Puglia.

«Ma i tagli tra le mura domestiche non finiscono qui. Ben il 55% dei cittadini dichiara di ridurre anche il ricorso a termosifoni o stufe elettriche, per tenere sotto controllo la spesa per il riscaldamento. Oltre alla cucina e al riscaldamento si fa comunque più attenzione all'intera gestione casalinga della vita quotidiana, dall'uso del ferro da stiro, diminuito dal 45% dei cittadini all'asciugacapelli, cui ha rinunciato il 33%. Ma oltre a vestiti stirati e messa in piega si taglia anche sulla pulizia di casa, con il 38% che utilizza di meno l'aspirapolvere e il 40% che cerca di fare a meno persino della lavatrice. Nonostante un 2022 che si classifica fino ad ora in Italia come l'anno più caldo di sempre, con una temperatura superiore di +1,07 gradi rispetto alla media storica, c'è poi un 47% di italiani che ha rinunciato nel possibile a fare ricorso addirittura al condizionatore» è riportato nell'analisi.

«La punta dell'iceberg della situazione di difficoltà sono in Puglia sono le oltre 440mila famiglie costrette a chiedere aiuto per mangiare e rappresentano la punta dell'iceberg delle difficoltà in cui rischia di trovarsi un numero crescente di famiglie a causa dell'inflazione spinta dal carrello della spesa per i costi energetici e alimentari» ha denunciato Coldiretti Puglia nell'evidenziare un aumento del 12% nell'ultimo anno secondo i dati del rapporto 2022 del Fondo per l'aiuto europeo agli indigenti (Fead).
  • coldiretti puglia
  • Coldiretti
  • energia
  • caro bollette
Altri contenuti a tema
Spreco, oltre 520 grammi di cibo a persona buttati ogni settimana Spreco, oltre 520 grammi di cibo a persona buttati ogni settimana S'intravede un'inversione di tendenza: il 58% dei consumatori riutilizza gli avanzi
Lavoro, Coldiretti Puglia: «Bene i fondi Ismea, già 13 mila giovani nei campi» Lavoro, Coldiretti Puglia: «Bene i fondi Ismea, già 13 mila giovani nei campi» Il 15.3% della aziende agricole condotte da giovani in Puglia è bio
Inflazione, Coldiretti: «I nonni salvano 4 famiglie su 10» Inflazione, Coldiretti: «I nonni salvano 4 famiglie su 10» L'indagine condotta dall'associazione in Puglia
Crisi, Coldiretti chiede carburante agricolo agevolato con procedure semplificate Crisi, Coldiretti chiede carburante agricolo agevolato con procedure semplificate «Occorre concedere un anticipo del 50% della quantità ricevuta nel 2022»
Influenza, superato il picco in Puglia Influenza, superato il picco in Puglia I consigli di Coldiretti per combattere i malanni stagionali anche a tavola
Temperature anomale, triplicato il numero dei cormorani Temperature anomale, triplicato il numero dei cormorani L'analisi di Coldiretti sugli effetti della presenza massiccia degli uccelli che mettono a repentaglio la conservazione della fauna ittica
Sos nelle stalle, prezzo del foraggio schizzato: 27 euro a quintale Sos nelle stalle, prezzo del foraggio schizzato: 27 euro a quintale La siccità ha fatto crollare la produzione del mangime per gli animali di oltre il 40%
Coldiretti plaude al riconoscimento dello stato di calamità naturale in Puglia Coldiretti plaude al riconoscimento dello stato di calamità naturale in Puglia Nonostante sia la regione meno piovosa d'Italia si registra una dispersione di addirittura l'89% dell'acqua piovana
© 2001-2023 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.