Soldi
Soldi
Attualità

Premiare le imprese che si ribellano alla criminalità, approvata proposta di legge

Campo: «Il Consiglio regionale ha approvato all'unanimità, ora tocca al Parlamento»

Premiare le imprese che dicono NO al ricatto e all'estorsione, innescare un circuito virtuoso legalitario per aiutare gli operatori economici a fare emergere pressioni criminali contro le proprie attività: è l'obiettivo della proposta di legge alle Camere approvata all'unanimità dei presenti dal Consiglio regionale della Puglia.

A norma dell'art. 121 della Costituzione, prevede l'introduzione di un elenco presso ciascuna Prefettura per riconoscere premialità a favore delle imprese che hanno il coraggio di opporsi alla criminalità organizzata e di denunciare i tentativi di infiltrazione mafiosa nell'attività imprenditoriale.

Si vuole innescare un circolo virtuoso ai fini della prevenzione delle infiltrazioni criminali e del contrasto alla criminalità economica, consentendo agli operatori economici di fare emergere fatti gravi di rilevanza penale e intervenendo a tutela della libertà d'impresa, con incentivi alle imprese denuncianti, consapevoli di poter ricorrere a una serie di strumenti di sostegno che le rendano meno esposte alle conseguenze criminali derivanti dalla denuncia ed ai rischi d'impresa.

«Il Consiglio regionale ha approvato all'unanimità dei presenti la proposta di legge che assegna una corsia preferenziale nell'assegnazione di appalti o servizi 'sotto soglia' a vantaggio degli imprenditori che sceglieranno di denunciare estorsori ed usurai» - Nota del presidente della Commissione V - Ambiente, Paolo Campo.

«Il complesso normativo sarà ora trasmesso al Parlamento con la sollecitazione a rendere operativa la proposta proveniente dalla Puglia: terra aggredita ferocemente dalle mafie e decisa a riscattarsi anche costruendo reti di solidarietà diffusa.

Nel dettaglio, il Consiglio regionale propone di modificare il Codice dei contratti pubblici per istituire presso le Prefetture uno specifico elenco d'imprese che scelgono di tutelarsi denunciando le aggressioni criminali e che avranno diritto a questa sorta d'incentivo economico.

Oggi ho avuto l'onore di essere il relatore della legge discussa nell'aula di via Gentile dopo la sua approvazione, esattamente due mesi fa, nella Commissione che presiedo, confermando l'indirizzo istituzionale di concreta attenzione alle vittime della mafia e d'innovativa elaborazione di strumenti utili a trasferire nella quotidianità i principi dell'antimafia sociale».
  • Imprese
Altri contenuti a tema
Bando fondo impresa femminile, stabiliti termini e modalità Bando fondo impresa femminile, stabiliti termini e modalità La misura si inserisce nell'ambito del Pnrr. L'appello di Confesercenti alle aziende
Nuovo bando Nidi, 35 milioni di risorse e aiuti per le nuove imprese Nuovo bando Nidi, 35 milioni di risorse e aiuti per le nuove imprese Attivo da oggi lo strumento che incentiva l'autoimpiego in considerazione degli effetti provocati dalla pandemia
"Custodiamo le imprese", al via ai ristori anche per bar e ristoranti "Custodiamo le imprese", al via ai ristori anche per bar e ristoranti Riaperta la misura regionale per compensare le perdite causate dall’emergenza sanitaria
"Custodiamo le imprese", al via la misura straordinaria da 46milioni "Custodiamo le imprese", al via la misura straordinaria da 46milioni Lo strumento regionale di agevolazione per le imprese del territorio costrette per decreto alla chiusura
Progetto “Pit stop” nel Future Center di Barletta Progetto “Pit stop” nel Future Center di Barletta Nasce il FAB LAB, per supportare l'innovazione e le attività economiche locali
Prorogata la sospensione dei mutui per Micro, Piccole e Medie imprese Prorogata la sospensione dei mutui per Micro, Piccole e Medie imprese Delli Noci: «Misura indispensabile per garantire al nostro tessuto economico di resistere e di ripartire»
Come regolare il caso Covid? Malattia, infortunio o congedo? Come regolare il caso Covid? Malattia, infortunio o congedo? A cura di Danilo Volpe
1 Accordo tra Inchiostro di Puglia e Coop Master Alleanza 3.0 di Puglia e Basilicata Accordo tra Inchiostro di Puglia e Coop Master Alleanza 3.0 di Puglia e Basilicata Nei supermercati della Tatò Paride S.p.A. sarà distribuito il merchandising dei promotori del “sentimento pugliese”
© 2001-2022 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.