Sindaci
Sindaci
Territorio

Rifiuti, «Entro fine anno nuovo gestore servizio per Aro Bt3»

di Feo: «Lavoratori assorbiti tutti, comuni avranno nuovi mezzi»

La gara unica per l'Aro Bat3 presto sarà realtà. A indirla è stata l'Ager, l'agenzia regionale dei rifiuti, a cui i sindaci di Margherita di Savoia, Trinitapoli e San Ferdinando di Puglia, proprio in occasione della nascita del nuovo ambito di raccolta ottimale, avevano affidato l'incarico di stipularla. In ballo ci sono circa 50 milioni di euro, il nuovo gestore resterà in carica per 9 anni. «Il percorso iniziato finalmente sta giungendo a termine», ha affermato il sindaco di Trinitapoli Francesco di Feo, presidente dell'Aro Bt3. «I comuni avranno a disposizione mezzi nuovi per la raccolta dei rifiuti - ha continuato -. I lavoratori, in tutto oltre centro, verranno totalmente assorbiti. Il servizio non sarà più un fatto emergenziale ma un elemento su cui si potrà programmare, ad esempio istituendo la Tarip, la tariffa puntuale che consentirà al cittadino di pagare solo il rifiuto prodotto».

I tre comuni ofantini fino al 2018 erano parte integrante dell'Aro Foggia4, con le città di Cerignola, Ordona, Carapelle, Orta Nova, Stornara e Stornarella, che vedeva la Sia come azienda di raccolta rifiuti. «Abbiamo attraversato momenti difficili - ha continuato di Feo -, abbiamo scelto di chiudere con il consorzio e con la Sia, creare un nuovo Aro e affidare all'Ager la gara. Questo è il simbolo di come tre sindaci - Bernardo Lodispoto per Margherita e Salvatore Puttilli per San Ferdinando di Puglia - hanno saputo collaborare fra di loro con lungimiranza e hanno interpretato la politica come un fatto concreto e non fumoso».

Ancora qualche mese di attesa e i tre comuni avranno un unico servizio. Da oltre un anno, cioè dopo aver chiuso i rapporti con Sia, gli enti hanno dovuto provvedere autonomamente, con aziende diverse, a espletare il servizio per non rendere le strade discariche a cielo aperto. Poi si è pensato a un servizio unico come primo passo verso una unione delle forze data la vicinanza territoriale fra i tre piccoli centri urbani. «Entro fine anno avremo il nuovo gestore. Dall'inizio del 2021 parità il servizio», ha concluso di Feo.
  • Rifiuti
Altri contenuti a tema
Centro comunale di raccolta, in arrivo dalla Regione 300mila euro Centro comunale di raccolta, in arrivo dalla Regione 300mila euro Soddisfazione espressa dal primo cittadino Puttilli
Rifiuti, la Regione implementa i centri di raccolta. San Ferdinando di Puglia fra i beneficiari Rifiuti, la Regione implementa i centri di raccolta. San Ferdinando di Puglia fra i beneficiari Sono oltre 9 milioni di euro i fondi stanziati per 25 Comuni pugliesi
Trattamento rifiuti organici, per San Ferdinando di Puglia ristoro da 18mila euro Trattamento rifiuti organici, per San Ferdinando di Puglia ristoro da 18mila euro Lo annuncia il consigliere regionale Caracciolo
Sciopero operatori igiene ambientale, sospeso servizio raccolta rifiuti Sciopero operatori igiene ambientale, sospeso servizio raccolta rifiuti I lavoratori garantiranno le attività essenziali
La via Francigena libera dai rifiuti, le associazioni scendono in campo La via Francigena libera dai rifiuti, le associazioni scendono in campo Domenica 23 maggio la prima edizione di "UnitiEpuliti per una città migliore"
Anas e Comune rimuoveranno i rifiuti dalle strade. Puttilli agli sporcaccioni: «La pagherete» Anas e Comune rimuoveranno i rifiuti dalle strade. Puttilli agli sporcaccioni: «La pagherete» Stamattina il sopralluogo
Ambiente, divieto di sosta per pulizia stradale e spazzamento Ambiente, divieto di sosta per pulizia stradale e spazzamento Sanzioni per chi non rispetta l'ordinanza del sindaco
Rifiuti, ok da Ager a gara unica Aro Bt3 Rifiuti, ok da Ager a gara unica Aro Bt3 Martedì presentazione in conferenza stampa
© 2001-2021 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.