Consiglio Provinciale
Consiglio Provinciale
Politica

Fabio Capacchione eletto nel consiglio provinciale della Bat

Ecco l'esito delle urne

Sono otto i consiglieri provinciali eletti nelle fila di centrosinistra, quattro per il centrodestra. Si sono concluse che operazioni per la scelta dei 12 componenti del nuovo Consiglio provinciale della Bat. Hanno votato sindaco e consiglieri comunali di nove comuni della provincia, per un totale di 193 aventi diritto. Barletta non c'è perché commissariata.

Risultano eletti per la lista n.1 del Presidente Bernardo Lodispoto Fabio Capacchione consigliere comunale di San Ferdinando di Puglia, Pierpaolo Pedone di Bisceglie e Savino Tesoro di Margherita di Savoia.

Nella lista n.2 del PD l'andriese Lorenzo Marchio Rossi (che sarà uno dei due vice Presidenti) e Federica Cuna consigliere comunale di Trani.

Della lista n.3 denominata Obiettivo comune per la Bat sono eletti due consiglieri comunali di Andria espressione delle liste civiche di centro sinistra che sostengono la sindaca Giovanna Bruno, Emanuele Sgarra e Giovanni Vilella.

La lista n. 4 del M5Stelle non elegge nessun consigliere.

Diventa consigliere provinciale anche Tommaso Laurora di Trani candidato nella lista Riformisti Bat, riconducibile all'ex sindaco di Bisceglie Francesco Spina.

Nella lista del Centrodestra eletti i consiglieri Emanuele Cozzoli di Trani, Ludovico Peschechera di Trinitapoli, Pasquale Di Trani di Spinazzola e Gianluca Grumo di Andria.

A conti fatti un terzo del Consiglio è composto da rappresentanti andriesi. Un risultato già ipotizzabile dal momento che i candidati andriesi erano 11 su 42 e per il fatto che bene elezioni di secondo livello come sono quelle provinciali un voto non vale uno ma un coefficiente che varia a seconda del numero di abitanti della città di provenienza dell'elettore. Ed Andria è la città con il maggior numero di abitanti. Tre sono invece i consiglieri comunali tranesi eletti. Un solo per Bisceglie, Trinitapoli, San Ferdinando di Puglia, Margherita di Savoia e Spinazzola. Manca all'appello, oltre a Barletta anche Canosa di Puglia e Minervino Murge.
  • provincia bat
Altri contenuti a tema
Riaperti i termini per presentare domanda per i concorsi pubblici Riaperti i termini per presentare domanda per i concorsi pubblici Le prove erano state sospese a causa della pandemia. 27 i posti disponibili nelle diverse categorie
Crollo delle nascite, nuovo record (negativo) per la provincia Barletta Andria Trani Crollo delle nascite, nuovo record (negativo) per la provincia Barletta Andria Trani I nuovi iscritti all'anagrafe sono il 40% di meno rispetto a 20 anni fa
Patto educativo per il territorio Bat, "Sulle orme di Papa Francesco" Patto educativo per il territorio Bat, "Sulle orme di Papa Francesco" Il documento sottoscritto tra Prefettura di Barletta Andria Trani le diocesi di Trani e Andria e la Conferenza dei Sindaci della Provincia BAT
La provincia Bat avrà il suo Ufficio scolastico provinciale La provincia Bat avrà il suo Ufficio scolastico provinciale Il commento del senatore Damiani sull'approvazione in commissione bilancio
Uffici periferici della Bat, Lodispoto: «Passo decisivo che vede i dieci Comuni in prima linea» Uffici periferici della Bat, Lodispoto: «Passo decisivo che vede i dieci Comuni in prima linea» Aggiunge: «Fa rumore l’assenza di “politici” che oggi esultano attribuendosi fantomatici meriti»
Allarme criminalità dilagante nella Bat, Nitti: «Una provincia depredata» Allarme criminalità dilagante nella Bat, Nitti: «Una provincia depredata» L'analisi del Procuratore della Repubblica in merito alla grave situazione della nostra provincia
"Il Gusto dell'inclusione", il progetto della Bat contro devianza e dispersione scolastica "Il Gusto dell'inclusione", il progetto della Bat contro devianza e dispersione scolastica Fra le attività in streaming per i giovani, la maratona di solidarietà “Aggiungi un pasto a tavola”
Natale, rafforzati i controlli a San Ferdinando e nella Bat Natale, rafforzati i controlli a San Ferdinando e nella Bat Il Prefetto Valiante ha inoltre richiamato il senso di responsabilità dei cittadini
© 2001-2022 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.