Alessandro Delle Donne Asl Bat
Alessandro Delle Donne Asl Bat
Territorio

Coronavirus, Delle Donne: «Faccio appello all'intelligenza dei giovani»

«Abbiamo bisogno della collaborazione di tutti»

«Abbiamo bisogno della collaborazione di tutti, in particolar modo dei giovani». È questo, in sintesi, l'appello del direttore generale dell'Asl Bt Alessandro Delle Donne rivolto a tutti i cittadini della provincia di Barletta-Andria-Trani in questo momento di emergenza causato dal virus Covid-19 o comunemente chiamato Coronavirus.

«La pausa dalla attività scolastiche - rivolgendosi agli studenti - deve essere occasione per fermarsi e per vivere un momento che non va avvertito come di solitudine, ma di attenzione e di tutela. I giovani possono sostenere processi importanti di cambiamento culturale e questo può essere un momento ideale per dare il buon esempio e fare la differenza».

Le scuole chiuse non sono certamente sinonimo di quarantena immediata per tutti, ma non sarebbe di grande aiuto alla non proliferazione del virus affollare pub o luoghi d'incontro. «Facciamo appello ai giovani e alla loro intelligenza e capacità di fare gruppo per chiedere loro di non frequentare luoghi troppo affollati, ma anzi di preferire situazioni di maggiore tutela per sé stessi e per gli altri. Le stesse indicazioni le rivolgiamo agli anziani, soprattutto a quelli con patologie croniche o multimorbilità: chiediamo loro di uscire meno possibile e di cautelarsi", ha sottolineato Delle Donne.

«Stiamo organizzando procedure molto restrittive di accesso alle strutture sanitarie che vanno nella direzione della massima tutela e del minimo contagio - ha continuato -. Il decreto del 4 marzo prevede espressamente il "divieto agli accompagnatori dei pazienti di permanere nelle sale di attesa dei dipartimenti di emergenza e accettazione di pronto soccorso": "il senso sta nella necessità di limitare quanto più possibile situazioni che possono facilitare il contagio - chiarisce Delle Donne - e per questo sono state da subito adottate procedure di accesso per i parenti dei pazienti ricoverati nelle strutture ospedaliere"».

Restano invariate le dieci raccomandazioni ministeriali sulle misure igienico-sanitarie:​

1) lavarsi spesso le mani

2) evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie

3) evitare abbracci e strette di mano

4) mantenere nei contatti sociali una distanza di almeno un metro

5) avere una corretta igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto)

6) evitare l'uso promiscuo di bottiglie e bicchieri

7) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani

8) non prendere farmaci antivirali e antibiotici se non prescritti dal medico

9) pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro e alcol

10) usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati e se si presta assistenza a persone malate.​
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Italia Viva Bat, Fase 2: «Paese riparte ma scuole ancora no» Italia Viva Bat, Fase 2: «Paese riparte ma scuole ancora no» Nota dei vertici provinciali del partito
Aiuti a tv locali, Mennea: «Le aziende più solide promuovano un moderno mecenatismo» Aiuti a tv locali, Mennea: «Le aziende più solide promuovano un moderno mecenatismo» Nota del consigliere regionale del Partito Democratico
Olio, al via il Consorzio di valorizzazione "Olio di Puglia" a denominazione IGP Olio, al via il Consorzio di valorizzazione "Olio di Puglia" a denominazione IGP Coldiretti Puglia, in 25 anni +49% consumi mondiali Evo
La regione Puglia stanzia 20 milioni di euro per attività extra-agricole La regione Puglia stanzia 20 milioni di euro per attività extra-agricole Provvedimento che rientra nel Piano di sviluppo rurale
Da martedì 2 giugno riparte il mercato settimanale a San Ferdinando di Puglia Da martedì 2 giugno riparte il mercato settimanale a San Ferdinando di Puglia Al via sia il settore alimentare che merceologico
Emergenza economica Covid-19, in arrivo 34mila euro dalla regione Puglia Emergenza economica Covid-19, in arrivo 34mila euro dalla regione Puglia Un aiuto per tutte le fragilità causate dalla pandemia
Italia Viva Bat: «Cogliere la sfida dell'innovazione per il rilancio del territorio» Italia Viva Bat: «Cogliere la sfida dell'innovazione per il rilancio del territorio» Nota dei vertici provinciali del partito
Irrigazione dei campi, il Consorzio aumenta i metri cubi di acqua per ettaro Irrigazione dei campi, il Consorzio aumenta i metri cubi di acqua per ettaro Da 700 metri cubi a 1.250 per il Comprensorio dell'Ofanto
© 2001-2020 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.