Don Alberto
Don Alberto
Religioni

Don Alberto Ravagnani, la star dei social fa tappa in diocesi

L'intervista rilasciata al nostro giornale

Un prete giovanissimo che si fa strada sui social e fa visita alla nostra diocesi.

Don Alberto Ravagnani, di Busto Arsizio, in provincia di Varese, a soli 26 anni diventa una star dei social. Inizia a farsi conoscere su YouTube con alcuni suoi video, per poi continuare anche su Instagram.

Ma questo successo giunge all'improvviso, senza alcuna aspettativa. "Durante il periodo del covid ho cercato di trovare un modo per stare più vicino ai ragazzi, per continuare la mia missione. Ho iniziato a pubblicare video sul mio canale YouTube. Sono rimasto sorpreso dalle centinaia di migliaia di visualizzazioni" – ci racconta don Alberto.
Far avvicinare i giovani alla Fede è una sfida ardua, aggravata dall'assenza di adulti che si sentano vicini a Dio. "i giovani hanno bisogno di adulti che sappiano raccontare la loro esperienza di Dio. La Fede si trasmette per contagio, per testimonianza di padre in figlio, di amico in amico, di fratello in fratello. Per cui c'è bisogno di persone che siano più avanti nel cammino e che inducano i giovani a fare questa esperienza".

A tal proposito Don Alberto ci racconta già sui social, come la giovinezza da sempre, viene vista dagli adulti come una "malattia". "Gli adulti fanno fatica a staccarsi dalle sedie che stanno occupando, per far spazio a coloro che sono chiamati a portare avanti l'umanità, la società intera". Gli stessi giovani che nascono pieni di forze, di energie, di novità e che sono chiamati a rinnovare il mondo. "Secondo me, il modo che hanno gli adulti per fregare i giovani è dire loro che sono giovani. La giovinezza non è una malattia, ma una forza".

E dopo tutta questa dedizione, fatta di tante belle parole, di gesti, di sorrisi, di fama, don Alberto Ravagnani ci racconta come l'insegnamento più grande sia quello di far sentire loro il suo bene. "Questa è la sfida più importante che ho davanti".
  • Chiesa cattolica
Altri contenuti a tema
"Buon seme non mente", tre giornate per sostenere il Seminario "Buon seme non mente", tre giornate per sostenere il Seminario A San Ferdinando coinvolta la parrocchia di San Ferdinando Re
Rosaria, Giastin e Cosimo: tre vite sbocciate oltre ogni previsione Rosaria, Giastin e Cosimo: tre vite sbocciate oltre ogni previsione La testimonianza dei loro genitori
Comunità in festa, Paolo Spera sarà ordinato sacerdote Comunità in festa, Paolo Spera sarà ordinato sacerdote La celebrazione il prossimo 11 settembre
Il cardinale Montenegro a San Ferdinando di Puglia: «Vi racconto gli sbarchi di Lampedusa» Il cardinale Montenegro a San Ferdinando di Puglia: «Vi racconto gli sbarchi di Lampedusa» La testimonianza del prelato che ha seguito il suo ministero lì dove spesso approdano i profughi
Diocesi in festa, il diacono Paolo Spera sarà ordinato sacerdote Diocesi in festa, il diacono Paolo Spera sarà ordinato sacerdote L'ordinazione si terrà a Trani l'11 settembre
Padre Saverio: "Una carica di umanità in mezzo a tanta bruttura" Padre Saverio: "Una carica di umanità in mezzo a tanta bruttura" Si conclude la nostra intervista al missionario
Padre Saverio e la sua vita in Brasile Padre Saverio e la sua vita in Brasile Il missionario si racconta sulle nostre pagine
Corpus Domini, le parrocchie tornano ad unirsi Corpus Domini, le parrocchie tornano ad unirsi Don Mimmo Marrone: "È il segno del sacramento di unità"
© 2001-2021 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.