Certificazione Verde Covid-19
Certificazione Verde Covid-19
Attualità

Green Pass, cosa cambia da oggi per trasporti, scuole e università

Ulteriori obblighi in vigore dal 1 settembre al 31 dicembre

Entrano in vigore da oggi 1 settembre le nuove regole riguardanti l'obbligo di possesso di Green Pass per accedere a servizi e attività.

La Certificazione Verde è un documento che agevola la libera circolazione in sicurezza dei cittadini nell'Unione europea durante la pandemia di COVID-19. Disponibile in digitale e stampabile, contiene un codice a barre bidimensionale (QR Code) e un sigillo elettronico qualificato. In Italia, viene emessa soltanto attraverso la piattaforma nazionale del Ministero della Salute dopo aver fatto la vaccinazione anti COVID-19 (sia alla prima dose sia al completamento del ciclo vaccinale); essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore o dopo essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi.

A partire dal 6 agosto è obbligatoria per accedere a servizi e attività, come mostre e musei, biblioteche e luoghi culturali, sociali e ricreativi; per partecipare a feste o ricevimenti, spettacoli, concerti, fiere e sagre, eventi e manifestazioni sportive sia al chiuso che all'aperto; accedere a bar e ristoranti e consumare al tavolo in servizi di ristorazione al chiuso; accedere a strutture sportive e centri benessere al chiuso, parchi divertimento e centri termali; entrare in sale gioco, sale scommesse, bingo e casinò; partecipare a procedure concorsuali; accedere a RSA.

Con il Decreto Legge n. 111 del 6 agosto sono definiti ulteriori utilizzi della Certificazione verde Covid-19 sui mezzi di trasporto e in ambito scolastico e universitario.

A partire da oggi 1 settembre, il Green Pass è necessario per viaggiare su navi e traghetti interregionali (esclusi quello dello Stretto di Messina); treni di tipo Inter City, Inter City Notte e Alta Velocità; autobus che attraversino più di due regioni; autobus a noleggio con conducente.

Anche il personale docente e scolastico e delle università devono possedere la Certificazione verde Covid-19 ed esibirla in caso di verifica. L'obbligo di Green Pass non riguarda gli alunni della scuola ma si estende anche agli studenti universitari per garantire il ritorno alle lezioni in presenza.

L'assenza sarà considerata ingiustificata, dal quinto giorno di assenza il rapporto di lavoro sarà sospeso e non saranno dovuti la retribuzione né altro compenso o emolumento".

L'obbligo non si applica alle persone escluse per età dalla campagna vaccinale o che, per motivi di salute e in base alle indicazioni del Comitato tecnico scientifico (CTS), non possono vaccinarsi.

La Certificazione verde COVID-19 è richiesta in "zona bianca" ma anche nelle zone "gialla", "arancione" e "rossa", dove i servizi e le attività siano consentiti.
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Covid, 186 nuovi casi positivi in Puglia Covid, 186 nuovi casi positivi in Puglia 190 persone sono ricoverati negli ospedali, 19 delle quali in terapia intensiva
Nuovo calo di ospedalizzati e attualmente positivi al Covid in Puglia Nuovo calo di ospedalizzati e attualmente positivi al Covid in Puglia Indice di contagio poco superiore all'1% nei test delle ultime ore
Scende di nuovo sotto quota 200 il numero di ricoverati per Covid in Puglia Scende di nuovo sotto quota 200 il numero di ricoverati per Covid in Puglia Ma l'11% degli attualmente ospedalizzati è in terapia intensiva
Covid in Puglia, scende vistosamente il dato dei ricoverati Covid in Puglia, scende vistosamente il dato dei ricoverati Poco più di 3mila gli attualmente positivi
Covid Puglia: scendono gli attualmente positivi, salgono i ricoverati Covid Puglia: scendono gli attualmente positivi, salgono i ricoverati I contagi sui nuovi tamponi sotto l'1%
Terza dose di vaccino, nella Bat al via dal Dimiccoli di Barletta Terza dose di vaccino, nella Bat al via dal Dimiccoli di Barletta Avviato anche il monitoraggio Covid nelle scuole, 238 i test previsti nella Bat
214 positivi al Covid ricoverati negli ospedali pugliesi 214 positivi al Covid ricoverati negli ospedali pugliesi Non si registrano ulteriori decessi nelle ultime ore
Covid in Puglia, nessun decesso nelle ultime ore ma risale il numero dei ricoverati Covid in Puglia, nessun decesso nelle ultime ore ma risale il numero dei ricoverati Cresce l'incidenza delle ospedalizzazioni rispetto ai nuovi casi positivi a causa della diffusione delle varianti del virus
© 2001-2021 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.