call center
call center
Scuola e Lavoro

Regione Puglia cerca 126 operatori telefonici

Tutti i dettagli dell'avviso pubblico per la centrale operativa del servizio Numero Unico dell'Emergenza 112

Dal 27 ottobre 2021 è possibile presentare le candidature per il concorso per titoli ed esami per l'assunzione a tempo pieno ed indeterminato di 126 unità di personale di categoria B3 "operatore telefonico specializzato", da assegnare alla centrale operativa del servizio Numero Unico dell'Emergenza 112.

E' possibile presentare le candidature attraverso il Sistema pubblico di identità digitale (SPID), compilando l'apposito modulo elettronico sul sistema "Step-One 2019", raggiungibile sulla rete internet all'indirizzo "https//ripam.cloud" – portale step one, previa registrazione del candidato sullo stesso sistema. E' necessario avere un indirizzo PEC, la tassa di esame è di 10.33 euro.

Il titolo di studio di accesso è la licenza media e la certificazione informatica (ECDL/EIPASS). I termini scadranno entro 15 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta ufficiale.

Di seguito, alcune indicazioni estratte dal bando di concorso:

Prova d'esame
Unica prova scritta, effettuata con tablet, mediante la somministrazione di n. 60 quiz a risposta multipla, avendo a disposizione 60 minuti di tempo.

Materie d'esame
  • ordinamento nazionale e regionale di riferimento per il NUE 112
  • cenni sulla normativa in materia di funzioni e compiti delle forze dell'ordine e di pubblica sicurezza
  • normativa in materia di protezione dei dati personali
  • elementi di diritto regionale, con particolare riferimento allo statuto
  • strumenti applicativi informatici di base
  • strumenti web (internet e intranet)
  • lingua inglese di base
Quali sono le competenze dell'operatore NUE
  • la gestione delle chiamate ricevute dalle centrali uniche di risposta del numero unico europeo 112 (c.d. CUR NUE) sulle numerazioni d'emergenza nazionale e su altre numerazioni afferenti alle medesime in forza di intese concluse a livello nazionale e/o locale;
  • la individuazione della natura dell'emergenza segnalata e, laddove necessario, la presa in carico della chiamata attraverso l'attivazione di una audio-conferenza per la gestione della conversazione in lingua straniera attraverso il servizio di interpretariato multilingue;
  • la ricezione in tempo reale dei dati relativi all'identificativo e alla localizzazione del chiamante e la compilazione della scheda contatto anche attraverso l'inserimento delle informazioni acquisite nel corso della intervista telefonica;
  • il trasferimento contestuale della chiamata e della scheda contatto alla centrale operativa di secondo livello a cui compete l'intervento (polizia di stato, arma dei carabinieri, vigili del fuoco ed emergenza sanitaria).
Sedi di lavoro
Modugno (BA), Foggia, Campi Salentina (LE)
  • bando
Altri contenuti a tema
Asilo nido comunale, il Comune cerca gestori del servizio Asilo nido comunale, il Comune cerca gestori del servizio Il bando di gara per l'affidamento in concessione
Affitto casa, c'è il bando per i contributi Affitto casa, c'è il bando per i contributi È possibile inoltrare richiesta sino al primo ottobre
Corsi per OSS. Al via il bando Corsi per OSS. Al via il bando Presentazione delle domande dal 19 febbraio al 6 marzo
Giovani in agricoltura, il bando illustrato in Fiera del Levante Giovani in agricoltura, il bando illustrato in Fiera del Levante Di Gioia: «Ritorno alla terra come grande opportunità sia economica sia sociale»
Lotta alla povertà, San Ferdinando capofila del progetto Lotta alla povertà, San Ferdinando capofila del progetto In arrivo oltre 623mila anche per Trinitapoli e Margherita di Savoia
Botteghe di Mestiere e dell’Innovazione, opportunità anche in Puglia Botteghe di Mestiere e dell’Innovazione, opportunità anche in Puglia Le candidature dovranno pervenire entro le 12 dell'8 marzo prossimo
Imprenditoria al femminile: in partenza un bando dello Sviluppo Economico Imprenditoria al femminile: in partenza un bando dello Sviluppo Economico Agevolazioni per imprese di micro e piccola dimensione a partire dal 13 gennaio
Aree urbane degradate, un bando per gli enti da 200 milioni Aree urbane degradate, un bando per gli enti da 200 milioni Proposte entro il 30 novembre prossimo con progetti preliminari
© 2001-2022 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.