scuola
scuola
Scuola e Lavoro

Rinviata al 28 settembre l'apertura delle scuole comunali

Le votazioni hanno interrotto l'allestimento anti Covid, necessario poi sanificare gli ambienti

Le scuole comunali apriranno le porte il prossimo 28 settembre a San Ferdinando di Puglia. A stabilirlo con un'ordinanza è il sindaco Salvatore Puttilli che ha fatto slittare l'inizio delle lezioni di quattro giorni, rispetto alla data del 24 settembre prevista dalla regione Puglia, per "le scuole dell'Infanzia, Primarie e Secondarie di primo grado di proprietà comunale", si legge nel documento.

Un provvedimento necessario in quanto due importanti strutture scolastiche, "De Amicis" e "Giovanni XXIII", verrano utilizzate come sede per i seggi elettorali i prossimi 20 e 21 settembre quando i pugliesi saranno chiamati a rinnovare la giunta regionale e a votare per il referendum sul taglio dei parlamentari. Per tanto le operazioni di allestimento delle aule con tutte le normative anti Covid sono state interrotte. Inoltre al termine delle votazioni sarà necessario procedere alla sanificazione degli ambienti sia all'interno che all'esterno delle strutture.
  • Biblioteca
Altri contenuti a tema
Buona la prima per la Virtus San Ferdinando, battuto 2-0 l'Audace Cagnano Buona la prima per la Virtus San Ferdinando, battuto 2-0 l'Audace Cagnano Ok l'esordio in Prima Categoria dei biancoblu
Acquedotto pugliese, terminati lavori adeguamento nuovo serbatoio idrico Acquedotto pugliese, terminati lavori adeguamento nuovo serbatoio idrico Puttilli: «Soddisfazione per risultato raggiunto, avanti con potenziamento»
Cinquemila euro per i libri della biblioteca di San Ferdinando di Puglia Cinquemila euro per i libri della biblioteca di San Ferdinando di Puglia Si tratta di un contribuito da parte dello Stato
© 2001-2020 SanFerdinandoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
SanferdinandoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.